“In farmacia per i bambini”: nel giorno della Dichiarazione dei diritti dei bambini

Anche quest’anno i prodotti raccolti nella Farmacia Stolfa sono devoluti alla Caritas.

Sono alcuni anni che la farmacia del dott. Stolfa ha aderito all’iniziativa “In farmacia per i bambini” lanciata dalla Fondazione Francesca Rava. Solitamente si tiene il 20 novembre, data in cui ricorre la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, evento celebrato su scala globale; dal 1989 ha la finalità di mantenere alta l’attenzione sui bambini vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o che vivono in condizioni di grave trascuratezza.

Quest’anno, così particolare per la pandemia in atto, la mancanza di lavoro e le ristrettezze economiche che colpiscono tutti, si è pensato di estendere a tutta la settimana dal 20 al 27 novembre la raccolta di farmaci generici e presidi sanitari (pannolini, creme, latte, etc)  destinati all’infanzia.

“Abbiamo deciso di indicare la Caritas come associazione a cui devolvere il nostro contributo di farmaci da banco e prodotti babycare, come abbiamo fatto lo scorso anno” ci ha detto la dott.ssa Giusi Stolfa “per l’amicizia che mi lega al dott. Giuseppe Ruggieri, (Responsabile per la Caritas del settore farmaci) mio compagno di scuola, e per il riconoscimento delle attività solidaristiche che le Caritas parrocchiali e la Caritas cittadina mette in atto”.

Purtroppo, quest’anno non abbiamo potuto contare sull’apporto dei volontari Caritas sia per ottemperare agli obblighi di non creare assembramenti sia per la minore disponibilità degli stessi volontari, per lo più anziani. Tuttavia, devo ringraziare la signora Grazia Quercia della parrocchia della Misericordia che è stata presente la domenica.

Ci siamo comunque organizzati noi farmacisti mettendo uno scatolone sul banco con la locandina dell’evento e una lista di prodotti che potevano essere donati”.

La raccolta è andata bene anche quest’anno e “la meraviglia” aggiunge la dott.ssa Stolfa “è stata la constatazione che sono più magnanimi coloro che non ti aspetti: chi vive già in precarie condizioni economiche o chi, a causa di una malattia, si rende conto delle difficoltà sanitarie che si devono affrontare!”

La Caritas ringrazia di cuore tutti gli operatori della farmacia Stolfa per l’impegno profuso nella settimana; un GRAZIE grande quanto il mondo va a tutti i concittadini che hanno contribuito a riempire gli scaffali della Caritas con le loro donazioni: quest’anno sono davvero aumentate le famiglie che bussano quotidianamente agli sportelli Caritas e quelle con bambini sono le più bisognose.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dalle estorsioni al caporalato, anche la Bat nella geografia criminale disegnata dall’Antimafia pugliese

Sacra Corona Unita, compagini baresi e mafie foggiane. Questo il quadro attuale della “geografia criminale pugliese” articolata in “tre macro-configurazioni criminali” e analizzata nella relazione sulla ‘Diffusione delle varie forme di criminalità organizzata nella Regione Puglia’, approvata dalla Commissione parlamentare Antimafia sul finire della scorsa legislatura e ora resa pubblica. La Sacra Corona Unita è […]

Shoah, Silvestris organizza un momento di commemorazione: “Per non dimenticare”

Stasera giovedì 26 gennaio alle ore 19 in via della Giudecca (alle spalle della Chiesa di San Domenico,nel centro storico) terremo un momento di commemorazione e riflessione sull’olocausto, nella vigilia del giorno della memoria. «Ricorderemo l’orrore della Shoah, la presenza ebraica a Bisceglie e le vicende accadute nella nostra città a seguito delle leggi razziali. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: