Conflitto di interessi dichiarato su Pug, Spina: «Falsi e bugiardi nel 2019 o nel 2020?»

«il 14 maggio 2019, prima di votare la lottizzazione 165, Angarano approvava la stessa bozza di Pug per la quale ora, a iter completato, dichiara il conflitto di interessi per proprie situazioni patrimoniali. La Giunta in un anno ha comprato tante proprietà personali da entrare in conflitto di interessi? La bozza portata a dicembre 2020 è stata cambiata rispetto a quella già  approvata dalla Giunta Angarano a maggio 2019, inserendo nelle varianti del Pug le proprie proprietà? Oppure oggi la dichiarazione di conflitto di interessi collettiva è una scusa per rallentare l’iter e consentire di stipulare prima le convenzioni per la 165?

La situazione è gravissima e diventa necessario il coinvolgimento della Procura, del Segretario generale e dei Dirigenti dell’Ufficio Tecnico Comunale con la evidente prova di un reato (commesso con la delibera di maggio 2019 o con quella del 2020): il conflitto o stava nel 2019 e continua stare o non stava prima ed è stato inventato con una forzatura nel 2020!), trasmettano gli atti immediatamente alle autorità competenti come pubblici ufficiali: ne sono obbligati. Il presidente del consiglio comunale convochi un consiglio comunale per discutere sulla vicenda pug, che è’ l’anima di una comunità e non può essere frenato da possibili intenti speculativi di chi governa la città! Si fughino i dubbi di questa inquietante vicenda : Angarano ha presentato programmi ai biscegliesi e ha votato la delibera di maggio 2019 di approvazione del pug nascondendo i propri conflitti di interessi e commettendo possibili abusi. Un conflitto di interessi che a Bisceglie fa impallidire il conflitto per anni contestato da Angarano e C: a Berlusconi: dopo la conversione a destra di Angarano, l’inciucio con Silvestris e C. tutto è possibile a Palazzo San Domenico?».

Lo scrive in un post sui social il consigliere comunale Francesco Spina.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

«Più siamo uniti, più siamo forti», Emiliano fa entrare in Giunta il M5S

E’ stata ufficializzata la nomina di Rosa Barone, consigliera del Movimento Cinque Stelle, come assessore regionale pugliese al Welfare, Politiche di benessere sociale e pari opportunità, programmazione sociale ed integrazione socio-sanitaria. L’allargamento della giunta presieduta dal governatore Michele Emiliano nasce per dar vita ad una “buona politica che parla di programmi, di persone, di scelte […]

Agevolare accesso Amministrazione di Sostegno, La Notte: “Proposta a tutela dei soggetti fragili”

Un fondo regionale per l’attività di sostegno a supporto della fragilità patologica ed economica, finalizzato ad agevolare il ricorso all’istituto dell’Amministrazione di Sostegno da parte del Giudice Tutelare per le persone prive di reddito e di beni immobili. La proposta di legge prodotta dalla Terza Commissione Consiliare e promossa dal gruppo dei “Popolari con Emiliano” […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: