Covid: Puglia riduce ricoveri, -48 in un giorno

Con 1.553 pazienti Covid ricoverati negli ospedali, in Puglia si tocca il dato minimo degli ultimi due mesi. E’ netto il calo dei pazienti assistiti nelle strutture sanitarie regionali, in 24 ore si è passati da 1.601 ammalati a 1.553, -48. Si alleggerisce, quindi, il carico sugli ospedali nonostante, invece, la curva dei contagi abbia arrestato la sua discesa: oggi su 10.273 test per l’infezione da Covid-19 sono stati registrati 1.081 casi positivi con un tasso di positività ancora elevato, pari al 10,52%. Sono 386 le nuove positività individuate in provincia di Bari, 88 in provincia di Brindisi, 172 nella Bat, 109 in provincia di Foggia, 111 in provincia di Lecce, 211 in provincia di Taranto, 9 residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati ed attribuiti.

Sono stati registrati anche 14 decessi: 6 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 2 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.075.382 test; sono 39.235 i pazienti guariti mentre 53.580 sono i casi attualmente positivi. Rispetto a ieri ci sono 1.026 guariti in più. Intanto, prosegue l’attività di screening in diversi Comuni in vista della riapertura delle scuole, anche se in Puglia si è in attesa di una decisione da parte della Giunta Emiliano che potrebbe anche far slittare l’avvio della didattica in presenza. Dopo i 556 tamponi rapidi nelle scuole comunali (infanzia, elementari e medie) di Molfetta (Bari), tre dei quali hanno dato esito positivo, è cominciato oggi lo screening a tappeto, sempre su iniziativa del Comune, nelle scuole superiori della città. I primi 99 test antigenici eseguiti su docenti e personale scolastico dell’istituto Ferraris sono risultati negativi. Nei prossimi giorni saranno eseguiti altri 105 tamponi nei licei classico e scientifico e nell’istituto nautico Vespucci.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Maltempo: c’è tempo fino al 6 febbraio per domande risarcimento “gelate tardive”

C’è tempo fino al 6 febbraio per presentare le domande per ottenere i risarcimenti per le gelate tardive che si sono abbattute sulla campagna nei giorni fra il 24 marzo e il 3 aprile scorsi. Lo Stato ha recepito la richiesta di calamità anche per la nostra regione pugliese e ha finanziato con 20 milioni […]

Scuola, la mamma di un’alunna del plesso di via Fani: troppe auto, garantiamo sicurezza ai ragazzi

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un genitore di un’alunna che frequenta la seconda classe del plesso scolastico in via Martiri di Via Fani a Bisceglie: «Vi contatto per denunciare quanto segue: Dopo ripetute chiamate al comando della polizia municipale, all’ufficio competente comunale e al preside scolastico del plesso scolastico in via martiri di via […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: