Il vicesindaco Consiglio chiama la dott.ssa Lucia Silvestris dopo la nomina a responsabile progetto Cms

“Ho contattato telefonicamente la dott.ssa Lucia Silvestris per congratularmi personalmente con lei per la nomina a responsabile nazionale dell’esperimento Compact Muon Solenoid. Una notizia che rende orgogliosa tutta la comunità cittadina e che dà lustro alla città di Bisceglie nel mondo. Anche per questo motivo lavoreremo insieme alla ricercatrice per organizzare, non appena sarà possibile, un incontro con gli studenti biscegliesi, affinché possano essere aggiornati sugli importanti sviluppi degli esperimenti che la nostra concittadina coordina al Cern”. Così afferma il vicesindaco Angelo Consiglio al termine del colloquio telefonico con la dott.ssa Lucia Silvestris, recentemente nominata responsabile italiana del team di ricercatori coinvolti nella collaborazione del CMS (Compact Muon Solenoid), uno dei quattro grandi rivelatori di particelle installati presso l’acceleratore LHC (Large Hadron Collider) del Cern a cui partecipano oltre 3000 fisici di 55 paesi diversi.

È a Bisceglie che la ricercatrice ha conseguito la maturità presso il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, prima di conseguire il dottorato di Ricerca all’Università degli studi di Bari ed entrare quindi nell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. La sua attività di ricerca in fisica subnucleare con acceleratori comincia al CERN nel 1986 con l’esperimento ALEPH, partecipando attivamente alle misure di precisione dei bosoni mediatori della forza elettrodebole (Z e W) ed alla ricerca di nuova fisica. Un’esperienza che le consente di entrare a far parte della collaborazione CMS, dove a partire dal 2005 ricopre ruoli di coordinamento, partecipando da protagonista alla scoperta nel 2012 del Bosone di Higgs.

“È fondamentale valorizzare il lavoro di tutte quelle eccellenze che, come la dottoressa Silvestris, rendono grande il nome di Bisceglie a livello internazionale, attraverso le loro capacità e la loro competenza”, prosegue Consiglio. “L’esperienza della ricercatrice può rivelarsi preziosa per tutti i giovani studenti della nostra città che volessero intraprendere la strada della ricerca scientifica”. La dott.ssa Silvestris è infatti membro della Commissione Scientifica del Premio Asimov, un riconoscimento nazionale riservato ad opere di divulgazione e di saggistica scientifica che vede come protagonisti migliaia di studenti italiani, i quali decretano il vincitore con i loro voti e con le loro recensioni, a loro volta valutate e premiate. Il Premio intende avvicinare le giovani generazioni alla cultura scientifica, attraverso la valutazione e la lettura critica delle opere in gara.

“Il Large Hadron Collider è il più grande e complesso strumento scientifico che l’uomo abbia mai avuto a disposizione ed è in gran parte guidato da ricercatrici italiane che hanno offerto importanti contributi a questa sfida straordinaria. La carriera della dottoressa Silvestris è un eccellente esempio di come l’impegno e la professionalità possano colmare il divario di genere ancora oggi presente nell’ambito delle materie STEM, ovvero in tutti quei campi di studio e posizioni lavorative nella tecnologia, nell’informatica, nella matematica e nelle scienze fisiche”, conclude il vicesindaco della città di Bisceglie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: «Con sistematicità Angarano ignora le istanze delle associazioni biscegliesi»

«Presentato interrogazione consiliare per la tutela dei soci di Roma Intangibile e per la difesa di un principio di legge e di sana amministrazione qual è quello dell’obbligo di rispondere con un si o con un no alle istanze dei cittadini e delle associazioni. Nel caso specifico ho chiesto con interrogazione consiliare: “Che fine ha […]

Danneggiamenti delle coltivazioni nel nord-barese, Galantino (FdI) interroga il Governo: “subito provvedimenti”

L’ultimo episodio, in ordine di tempo, ha riguardato un appezzamento di alberi di pesche, nelle campagne di Canosa di Puglia, danneggiato da ignoti, con perdite ingentissime ad una azienda agricola locale e secondo quanto si apprende da fonti di stampa, episodi simili sarebbero stati registrati a distanza di poco tempo l’uno dall’altro, come nel caso […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: