Coronavirus, Lopalco: Servono altri sacrifici per fermare il Covid

“Il momento epidemiologico che vive il nostro Paese in questo momento è di forte incertezza. Il famigerato indice Rt è superiore ad 1 praticamente in tutte le regioni. Questo significa che il virus nelle ultime settimane ha continuato a circolare almeno al ritmo delle precedenti e che la pausa natalizia non ne ha certamente frenato la diffusione, anzi. Guardando quello che succede intorno a noi in Europa non c’è da stare tranquilli. Insomma, mai come ora è importante attuare manovre di contenimento”.

Lo ha scritto in un post su Facebook l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco. “I sacrifici che faremo oggi – si legge – valgono almeno il doppio rispetto a quelli fatti in autunno. Le misure di contenimento, infatti, altro non fanno che abbassare la famosa curva epidemica. Abbassare la curva significa rallentare la velocità di trasmissione, ovvero diluire nel tempo la probabilità di ammalarsi. Ed è proprio di tempo che oggi abbiamo bisogno. Il sacrificio di oggi vale doppio perché oggi sappiamo che un giorno guadagnato significa migliaia di persone vaccinate in più. Significa cioè casi di sofferenza e morte evitati. Non più spostati in avanti nel tempo, come poteva essere qualche mese fa, ma evitati”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Una pioggia di sentenze dei giudici da pagare, il Comune di Bisceglie sommerso dai debiti fuori bilancio

Tra il 17 e il 19 giugno si riunirà il Consiglio comunale di Bisceglie con la consueta modalità mista in presenza/videoconferenza. L’ordine del giorno per questa volta è molto lungo: ci sono ben 35 punti da discutere. Quello che è ancora più controverso, è invece il contenuto di questi punti: quasi tutti parlano di debiti […]

Spina: «Manifesti “selvaggi” autorizzati da Angarano?»

«Mi dispiace veramente, oggi, vedere un uomo di forte etica morale come Enrico Letta essere trascinato da Angarano in un contesto di illegalità e impunità come quello biscegliese. Se una qualsiasi attività commerciale o sociale o culturale avesse voluto promuovere un evento attraverso la proliferazione a decine e decine (per strada, sui muri e ai […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: