Esecuzione delle condanne per il clan andriese che spacciava cocaina nella movida di Bisceglie

Avevano il monopolio dello spaccio di cocaina e hashish nel quartiere San Valentino di Andria e nelle piazze della movida di Bisceglie. Per sette pregiudicati andriesi sono scattati gli ordini di esecuzione delle condanne diventate definitive per associazione finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, con l’uso delle armi, e riciclaggio.

Per tre di loro è stato disposto il carcere, il 50enne Riccardo Zingaro condannato a 7 anni e 11 mesi che era libero, il 39enne Vincenzo Vaccina condannato a 4 anni (già detenuto per altra causa nel penitenziario di Bari) e il 44enne Savino Di Bari condannato a 6 anni e 7 mesi che era agli arresti domiciliari. Altri quattro imputati, con condanne tra i 3 anni e 1 mesi e i 13 mesi di reclusione, hanno ottenuto la pena sospesa.

Stando alle indagini dei carabinieri, coordinate dalla Dda di Bari, i trafficanti, organizzati come un vero e proprio clan mafioso, con riti di affiliazione, struttura gerarchica, incarichi precisi e paghe settimanali, avevano assunto il monopolio delle principali piazze di spaccio delle due città del Nord Barese e rapinavano in assalti armati anche le partite di droga destinate ai gruppi criminali concorrenti. I fatti contestati risalgono agli anni 2011-2013. Agli atti del procedimento ci sono anche le dichiarazioni di ex sodali poi diventati collaboratori di giustizia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ricettazione e riciclaggio veicoli a Cerignola, recuperato un ciclomotore rubato a Bisceglie

Prosegue l’incessante attività di controllo del territorio ad opera dei militari della Compagnia Carabinieri di Cerignola. Nei giorni scorsi, nell’ambito dei servizi svolti nella città ofantina, i carabinieri hanno intensificato l’attività di contrasto alla microcriminalità diffusa arrestando in flagranza di reato persone responsabili di ricettazione e riciclaggio di veicoli. I carabinieri della Sezione Radiomobile hanno […]

Bici, monopattini e degrado. Una mamma: «In Villa e al Palazzuolo non posso più portare i miei bimbi»

Tutta la rabbia di una mamma nella lettera inviata in Redazione nella giornata di sabato 31 luglio. Monopattini e bici elettriche che sfrecciano tra la Villa comunale e il Palazzuolo senza che nessun Agente di Polizia Municipale vigili e salvaguardi la sicurezza di anziani e bambini. Ma anche racconto di incuria e degrado nelle poche […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: