Scuola, la mamma di un’alunna del plesso di via Fani: troppe auto, garantiamo sicurezza ai ragazzi

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un genitore di un’alunna che frequenta la seconda classe del plesso scolastico in via Martiri di Via Fani a Bisceglie:

«Vi contatto per denunciare quanto segue:

Dopo ripetute chiamate al comando della polizia municipale, all’ufficio competente comunale e al preside scolastico del plesso scolastico in via martiri di via fani, durante l’ingresso e l’uscita degli alunni la strada non viene presieduta dalle forze dell’ordine.
O meglio, è presente un vigile che opera sull’attraversamento pedonale a 50 metri dal plesso scolastico e dunque non può bloccare la viabilità della strada in questi minuti, l’altro lato della via, invece, è presieduta da un volontario che purtroppo non è in grado di bloccare la strada. Oltretutto è già capitato che stavano per investire gli alunni. A nome di tutti i genitori siamo stufi di essere ignorati da tutti gli organi competenti. La tutela e la sicurezza dei minori dovrebbe essere posta al primo posto. Attendo un vostro riscontro».

(foto di Pinuccio Rana)

One thought on “Scuola, la mamma di un’alunna del plesso di via Fani: troppe auto, garantiamo sicurezza ai ragazzi

  1. Sono anch’io una mamma di un’ alunna della stessa scuola e confermo la situazione descritta nella lettera che quotidianamente si verifica in via Fani
    Ma ciò che disarma è l’indifferenza degli organi competenti.
    Noi mamme vi chiediamo di aiutarci in qualche modo a sensibilizzare maggiormente l’interesse di tutti i genitori e delle autorità affinché non si metta in pericolo la salute e la sicurezza dei nostri figli
    Grazie
    Cordiali saluti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Nova Apulia, Cgil: stop alle attività, stato d’agitazione dei dipendenti

Le lettere di licenziamento sono già partite, nella Bat 8 dipendenti della società Nova Apulia concessionaria del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo per la gestione dei servizi di accoglienza e di biglietteria stanno per perdere il loro lavoro. Dal 2013 si occupano di servizi come la biglietteria e il bookshop […]

8 marzo, Cgil Bat: “E donna sia… anche in pandemia”

L’8 marzo, nella giornata internazionale della donna, si terrà un incontro in diretta streaming promosso dalla Cgil Bat sul ruolo della figura femminile in pandemia, dalla scuola alla sanità, passando per le istituzioni e in generale attraversando l’intero mondo del lavoro declinato al femminile. “E donna sia… anche in pandemia” è il nome dell’iniziativa delle […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: