Sindaco Angarano presenta “U Calannèrie de Vescegghie” coi disegni degli ospiti della cooperativa “Uno tra noi”

«Che bella questa iniziativa giunta quest’anno alla quarta edizione. Un calendario in dialetto che punta dritto al cuore di tutti noi con proverbi, modi di dire, poesie, l’etimologia di alcuni vocaboli, cenni di grammatica, fonetica e storia del nostro amato vernacolo.
Quest’anno il tema del calendario è stato il patrimonio dei nostri siti storici, archeologici e naturalistici più belli della nostra Bisceglie, con bellissime foto realizzate dalla guida turistica Marianna Preziosa riprodotte in magnifici disegni realizzati dagli ospiti della Cooperativa Uno Tra Noi Bisceglie. Non va dimenticato, infatti, il fine sociale e benefico del calendario.
Un plauso a Vito Antonino che ha ideato e voluto questo calendario sin dalla sua prima uscita. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione, con una menzione particolare per Uno tra Noi e l’associazione La Canigghie , e a quanti hanno sostenuto questa bellissima iniziativa che promuove il nostro territorio e valorizza la nostra lingua popolare. Un affascinante viaggio nella nostra storia e nelle nostre origini che ci unisono con orgoglio e fierezza.
Un plauso a Vito Antonino che ha ideato e voluto questo calendario sin dalla sua prima uscita e a Nicola Gallo che l’ha realizzato con grande maestria e passione»..
Lo scrive sui suoi profili social il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Storia di Elena Sciascia, la biscegliese che patì il carcere per aver aiutato un’amica ad attraversare il muro di Berlino

In pochi sanno o ricordano la storia di Elena Sciascia, donna biscegliese vissuta nella Germania divisa dai due blocchi, testimone di libertà. A raccontarla, aiutato anche da una ricca documentazione e da articoli che in passato si erano già occupati della storia di Elena Sciascia, suo cugino Mauro. «Mamma mi aveva accennato qualcosa che aveva […]

42 gradi: domenica1 agosto Eugenio e Andrea Segrè chiudono la quattro giorni dedicata all’ambiente di Bisceglie

Andrea Segrè ed Eugenio (del gruppo Eugenio in via di Gioia)  chiudono la seconda edizione di 42 gradi, idee che bruciano, interamente dedicata al rapporto controverso fra uomo e natura promossa da Vecchie Segherie Mastrototaro e sistemaGaribaldi con il sostegno del Comune di Bisceglie, del Teatro Pubblico Pugliese, Mastrototaro Group e Italiana Assicurazioni. Domenica 1 agosto, alle 19,00 terrazza Vecchie Segherie, in programma Il risveglio della scarola con Andrea Segrè, fra […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: