Igiene, Angarano e Consiglio replicano a Napoletano: “Strumentalizzazioni e foto vecchie per raccogliere qualche like”

“Spiace constatare che per raccogliere qualche like si dicano bugie e si pubblichino foto vecchie di situazioni già peraltro segnalate agli organi competenti. È falso inoltre che i mezzi siano vecchi. Al contrario, i mezzi utilizzati per il servizio di igiene urbana sono nuovi, come previsto nel capitolato. E nuovi sono anche i cestini installati in tutta la Città, compresi quelli per le deiezioni canine. Nuove o operative sono le isole ecologiche fisse, che si uniscono a quelle mobili funzionanti con la tessera sanitaria, in modo semplice e automatico, esattamente come i distributori di sacchi per la raccolta dei rifiuti. Questi sono i fatti, i progressi, tangibili, che in soli due anni sono stati compiuti in un settore, quello dell’igiene urbana, che abbiamo ereditato completamente allo sbando e appesantito da un pesante contenzioso. Non c’era un vero contratto stabilmente in essere da vent’anni. Oggi invece c’è un regolare contratto, con polizza fidejussoria, che viene rispettato e monitorato costantemente, anche con l’applicazione di sanzioni ove dovute. La correttezza dell’operato dell’Amministrazione Comunale è chiara e trasparente”. Lo dichiarano il Sindaco di Bisceglia, Angelantonio Angarano, e l’Assessore all’igiene urbana, Angelo Consiglio.

“Forse qualcuno ha dimenticato come fosse sporca Bisceglie negli anni precedenti al 2018, con cumuli di rifiuti ovunque”, aggiungono primo cittadino e assessore. “Oggi la città è più pulita, pur nel mezzo di un’emergenza sanitaria che vede gli operatori far fronte ad un servizio dedicato di raccolta per chi è in isolamento e quarantena che viene elogiato da tutti. Ma qualcuno, pur di non ammettere l’evidenza, utilizza foto vecchie per screditare non solo l’Amministrazione Comunale ma anche chi svolge il servizio. Duole anche constatare che si preferiscano gli attacchi strumentali alla condanna, che dovrebbe essere unanime, dell’inciviltà di chi abbandona illegalmente rifiuti, questo sì un vero problema che stiamo cercando di contrastare con ogni mezzo e che, se debellato, farebbe fare un notevole passo avanti alla Comunità. Nel 2020 abbiamo comminato oltre 150 sanzioni attraverso l’uso di fototrappole, droni e con appostamenti. Ma anziché fare fronte comune, anche sensibilizzando i cittadini, si preferisce puntare il dito faziosamente contro Amministrazione e operatori, con l’effetto di offrire alibi a chi continua a sporcare la nostra Città”, concludono il Sindaco Angarano e l’Assessore Consiglio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Una pioggia di sentenze dei giudici da pagare, il Comune di Bisceglie sommerso dai debiti fuori bilancio

Tra il 17 e il 19 giugno si riunirà il Consiglio comunale di Bisceglie con la consueta modalità mista in presenza/videoconferenza. L’ordine del giorno per questa volta è molto lungo: ci sono ben 35 punti da discutere. Quello che è ancora più controverso, è invece il contenuto di questi punti: quasi tutti parlano di debiti […]

Spina: «Manifesti “selvaggi” autorizzati da Angarano?»

«Mi dispiace veramente, oggi, vedere un uomo di forte etica morale come Enrico Letta essere trascinato da Angarano in un contesto di illegalità e impunità come quello biscegliese. Se una qualsiasi attività commerciale o sociale o culturale avesse voluto promuovere un evento attraverso la proliferazione a decine e decine (per strada, sui muri e ai […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: