Salute pubblica, Spina: «Angarano “pianta” antenne al posto di alberi»

«Angarano e C. svendono con il pericolo per la salute pubblica per 950 mila euro per trent’anni. Con deliberazione di Giunta n. 27 del 29.01.2021, tutti i luoghi pubblici e comunali abitualmente frequentati da bambini, famiglie e sportivi (stadi, parchi ecc) sono stati svenduti (il diritto di superficie ) a una società di telefonia mobile per l’installazione di innumerevoli antenne UMTS fino al 2051, per coprire i debiti di Angarano (950 mila euro una tantum). Neanche è’ stato fatto prima il piano di installazione delle antenne di telefonia mobile, che è fermo al 2002 ed è’ assolutamente desueto rispetto alle norme e alla situazione di fatto modificatasi nel frattempo. Nè è stato fatto uno studio sull’inquinamento elettromagnetico nella città. Insomma, pur di far cassa, Angarano per 30 anni pianta antenne dovunque anziché alberi, vincolando quei luoghi pubblici a sedi di antenne. Infatti, i condomini non darebbero mai i lastrici solari degli edifici in concessione, sicché le società di telefonia pubblica preferiscono interloquire con amministratori più morbidi di quelli condominiali, come Angarano e i suoi assessori. In 12 anni non ho mai voluto vincolare quei luoghi con lunghi termini perché far cassa sul pericolo per la salute di ragazzi e famiglie e’ la cosa più vergognosa che possa fare un amministratore comunale».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina sui suoi profili social.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Vaccini anti-Covid, Galizia (M5S): diamo priorità anche alla Polizia Locale

Nel recepire il Piano strategico nazionale per la vaccinazione, la Puglia ha istituito una Cabina di regia regionale e Nuclei operativi aziendali, al fine di assicurare un supporto tecnico-scientifico, pianificare le azioni e monitorare l’andamento della campagna. Durante la prima fase, come ben noto, le vaccinazioni sono state riservate al personale che opera in ambito […]

La Regione assumerà più di mille persone

Saranno 1021 i nuovi assunti dalla Regione Puglia: si tratta di 228 passaggi di livello, 38 co.co.co e 754 nuove assunzioni a tempo indeterminato. Lo rende noto l’Ente regionale dopo l’accordo raggiunto con i sindacati, con cui sono stati definiti i profili professionali per il personale di comparto della Regione in attuazione alle linee guida […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: