Ricorso al Capo dello Stato sulla 165, un privato si oppone. Riaperta la raccolta fondi

Uno dei proprietari lottizzanti della Maglia 165 si è opposto al ricorso straordinario al Capo dello Stato presentato dall’associazione “Pro Natura Bisceglie – Ripalta Area Protetta” (tramite il suo presidente, il biologo Mauro Sasso) e dal consigliere comunale Enzo Amendolagine, ed ha chiesto che sia il Tribunale Amministrativo Regionale a pronunciarsi.

Il ricorso al Presidente della Repubblica era stato presentato grazie al supporto del nostro Comitato spontaneo “Bisceglie 165: SÌ al parco sul mare, NO al cemento”. Il Comitato aveva lanciato, a fine novembre, una campagna di raccolta fondi cui i biscegliesi avevano risposto con grande generosità.
In soli 10 giorni, con quasi 80 donazioni piccole e grandi, erano stati raccolti ben 3.000 euro.
Questa somma è stata spesa così:
– contributo unificato per la presentazione del ricorso: € 724,00;
– onorario dell’avvocato: € 2200,00.

Il Comune di Bisceglie risulta “non pervenuto” mentre, evidentemente, il proprietario lottizzante ritiene, con questa mossa, di arrestare la nostra battaglia. Il Comitato non demorde, convinto della fondatezza delle proprie ragioni.

Per poter proseguire la causa davanti al TAR, però, si corre il rischio di sopportare altre spese legali (in caso di soccombenza). Per questo motivo il Comitato riapre la campagna di raccolta di contributi per poter costituire un fondo di altri 3.000 euro, ritenuto prudenzialmente necessario per reggere il giudizio amministrativo.

Vogliamo che la magistratura si esprima nel merito di questa vicenda, sulle questioni, di fatto e di diritto, puntualmente sollevate nel ricorso al Presidente della Repubblica.

Non ci arrendiamo perché crediamo che uno sviluppo urbanistico diverso dal cemento a pochi passi dal mare sia possibile, con il parco sul mare alla Bi Marmi e con “consumo di suolo zero”! Aiutateci a combattere e vincere questa battaglia per il futuro della nostra Città!

Donate, da oggi sino al 5 marzo:
– online sulla piattaforma GOFOUNDME a questo link https://www.gofundme.com/f/bisceglie-165-si-parco-su-mare-chi-dice-no
– tramite bonifico bancario (IBAN: IT97G3608105138277945477962).

Qualora la somma raccolta non fosse sufficiente, i contributi versati saranno restituiti ai donatori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Furti d’arte, bilancio 2020 dei Carabinieri in Puglia. Tra i beni recuperati anche uno stemma araldico rubato a Bisceglie

Nel 2020 i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Bari hanno sequestrato 1.329 beni (contro i 531 del 2019), di cui 126 di tipo antiquariale, archivistico e librario, 19 reperti paleontologici, 1.181 reperti archeologici e 3 opere d’arte contraffatte, per un valore economico stimato in oltre 1,5 milioni di euro per i beni autentici […]

Covid, in Puglia oggi 24 morti. In calo ricoverati e attuali positivi

Aumentano oggi in Puglia i nuovi casi positivi al Covid 19 ma risale molto di più il numero dei test effettuati rispetto a ieri. I decessi sono sostanzialmente stabili. Continua a crescere in modo costante la curva dei guariti e per questo calano in modo consistente sia gli attuali positivi che i ricoverati. Alimenta un […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: