Governo, nuovo esecutivo Gelmini prende il posto del biscegliese Boccia

Tra conferme (sono 7 per la precisione) e nuovi nomi tra tecnici e politici, il premier Mario Draghi ha presentato la sua squadra di governo.  Un esecutivo pronto a lavorare in direzione di due grandi obiettivi: concludere il piano vaccinale e pianificare la ripartizione dei fondi del Recovery Plan.

Tra le nuove nomine c’è quella del ministro, senza portafoglio, per gli Affari Regionali: sarà Mariastella Gelimini (di Forza Italia) a prendere il posto del biscegliese Francesco Boccia (del Partito Democratico) che, a poche ore dalla presentazione dei ministri, scrive al governo.

“Gentilissimo Presidente, caro Stefano” è l’incipit della lettere inviata alla Conferenza delle Regioni, nella quale il ministro uscente, nell’augurare un buon lavoro a tutti, dichiara che è stato un vero privilegio servire lo Stato in uno dei momenti più drammatici della repubblica italiana.

Sarà fondamentale, evidenzia Boccia, continuare a lavorare nella direzione della coesione tra Stato-Regioni, collaborando tra poteri centrali e poteri territoriali.

Il punto di forza del suo mandato è stato quello di aver visto il senso dello Stato e delle istituzioni prevalere sulle opinioni personali e su quelle di partito.

“Sono e sarò grato – si continua a leggere nella lettere dell’ex ministro – al Presidente Giuseppe Conte, al mio partito, il PD, e a tutti i colleghi del Consiglio dei ministri per la fiducia e per il sostegno ricevuto in questo periodo”.

Francesco Boccia non sarà più il ministro per gli Affari Regionali, ma continuerà a servire il Paese facendo (come scrive) il suo dovere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Una pioggia di sentenze dei giudici da pagare, il Comune di Bisceglie sommerso dai debiti fuori bilancio

Tra il 17 e il 19 giugno si riunirà il Consiglio comunale di Bisceglie con la consueta modalità mista in presenza/videoconferenza. L’ordine del giorno per questa volta è molto lungo: ci sono ben 35 punti da discutere. Quello che è ancora più controverso, è invece il contenuto di questi punti: quasi tutti parlano di debiti […]

Spina: «Manifesti “selvaggi” autorizzati da Angarano?»

«Mi dispiace veramente, oggi, vedere un uomo di forte etica morale come Enrico Letta essere trascinato da Angarano in un contesto di illegalità e impunità come quello biscegliese. Se una qualsiasi attività commerciale o sociale o culturale avesse voluto promuovere un evento attraverso la proliferazione a decine e decine (per strada, sui muri e ai […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: