Coldiretti: Danni al settore con invasione cormorani tra Giovinazzo e Bisceglie

Coldiretti Puglia denuncia l’invasione dei cormorani che hanno trovato nella regione il loro habitat ideale a causa delle condizioni climatiche favorevoli. La loro presenza è stata segnalata dai pescatori in provincia di Bari sia a sud, tra Mola di Bari e Torre a Mare che a nord tra Giovinazzo e Bisceglie, nella laguna di Varano, sulla Diga di Capaccio del Celone a Lucera e presso la palude del Lago Salso a Manfredonia, a Gallipoli, nel Golfo di Taranto e sugli oltre 400 chilometri di costa della regione.

“Ogni cormorano mangia fino a 10 chilogrammi di pesce al mese, oltre 300 grammi al giorno, lasciando tra l’altro pesci feriti nell’attività predatoria e con il rischio della diffusione di malattie e parassiti”, denuncia Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia. Per acquacoltori e pescatori la riduzione del pescato e’ risultato il fattore di maggior impatto – riferisce Coldiretti Puglia – mentre per i pescatori sportivi a rischio è la riduzione degli stock ittici dovuti ad una ridotta produzione naturale. “È una emergenza alla luce dei danni provocati all’attività itticolturale e alla vita stessa dei pesci nei mari. L’attività predatoria dei cormorani contro cui pescatori e acquacoltori non hanno a disposizione efficaci mezzi di difesa passiva – conclude Muraglia – sottopone a forte stress la vita marina poiché è talmente intensa da non permettere la crescita, lo sviluppo e la riproduzione delle specie di cui si nutrono”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Associazione Nazionale Bande da Giro, la delegazione del Presidente Grillo incontra la Conferenza Episcopale Pugliese

Giovedi 25 febbraio una delegazione pugliese dell’Associazione Nazionale Bande da Giro, guidata dal suo Presidente, è stata ricevuta presso l’Episcopio di Otranto da Sua Eccellenza Mons. Donato Negro, Presidente della Conferenza Episcopale Pugliese, da S.E. Mons. Luigi Renna e da S.E. Mons. Vito Angiuli. Nell’incontro, svoltosi in un clima sereno e cordiale, i vescovi hanno […]

Covid: restrizioni anche a Pasqua, il nuovo Dpcm. Ecco cosa si può e non si può fare fino al 7 aprile

Si attende il nuovo Dpcm, quello che scatterà il 6 marzo e dovrebbe essere valido per un mese imponendo cosi’ divieti e restrizioni anche per Pasqua e Pasquetta, le seconde dell’era Covid. Queste dovrebbero essere le restrizioni contenute. VIAGGI VIETATI, STOP SPOSTAMENTI TRA LE REGIONI Il divieto di spostamento tra le Regioni è valido fino […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: