Scuole pugliesi in ddi al 100%, La Notte: “Tutelare salute senza lasciare indietro nessuno”

Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha emanato questa mattina lordinanza n.56 che predispone la didattica digitale integrata per le Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado. È data facoltà alle Istituzioni Scolastiche di ammettere in presenza gli alunni che, per ragioni non diversamente affrontabili, non abbiano la possibilità di partecipare alla didattica digitale integrata, purché, complessivamente, non venga superato il limite del 50% della popolazione scolastica per ogni singola classe o sezione dinfanzia.

Siamo ancora in una situazione epidemica molto fluida e basta poco perché il trend dei contagi risalga”, afferma il consigliere regionale dei Popolari con Emiliano” Francesco La Notte. Negli ultimi giorni è stato registrato un aumento dei casi soprattutto nelle fasce di età più giovani e tra i bambini. Per questo è essenziale adottare dei provvedimenti tempestivi affinché la situazione non peggiori velocemente, anche a causa della circolazione delle varianti del virus, che oggi rappresentano un nuovo elemento di pericolosità per la salute pubblica a causa della loro maggiore capacità di trasmissione”.

Comprendendo le tante difficoltà che le famiglie pugliesi hanno dovuto affrontare in questi mesi, è altrettanto indispensabile garantire il diritto allistruzione in presenza alle centinaia di studenti con bisogni educativi speciali, disabilità ed esigenze familiari non diversamente affrontabili”, prosegue il consigliere La Notte. Grazie anche al confronto franco e costante con i sindacati, la Regione Puglia ha deciso di non lasciare indietro gli studenti che vivono una condizione di incertezza o fragilità. La priorità, in questo momento, è pianificare la somministrazione dei vaccini in maniera rapida ed efficace. Ci sono alcuni Comuni, come quello di Bisceglie, in cui gli operatori scolastici sono ancora in attesa di conoscere la data in cui sarà somministrata loro la prima dose di vaccino. Lobiettivo è accelerare i tempi per poter permettere alle famiglie pugliesi di riportare i propri figli a scuola il più presto possibile, compatibilmente con landamento del contagio”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Una pioggia di sentenze dei giudici da pagare, il Comune di Bisceglie sommerso dai debiti fuori bilancio

Tra il 17 e il 19 giugno si riunirà il Consiglio comunale di Bisceglie con la consueta modalità mista in presenza/videoconferenza. L’ordine del giorno per questa volta è molto lungo: ci sono ben 35 punti da discutere. Quello che è ancora più controverso, è invece il contenuto di questi punti: quasi tutti parlano di debiti […]

Spina: «Manifesti “selvaggi” autorizzati da Angarano?»

«Mi dispiace veramente, oggi, vedere un uomo di forte etica morale come Enrico Letta essere trascinato da Angarano in un contesto di illegalità e impunità come quello biscegliese. Se una qualsiasi attività commerciale o sociale o culturale avesse voluto promuovere un evento attraverso la proliferazione a decine e decine (per strada, sui muri e ai […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: