Il ritorno della bolkestein, Casambulanti: non ci tranquillizzano le parole di Giorgetti

Quanto si sta consumando al Campidoglio, dove in piena campagna elettorale sarebbero in tanti a voler giocare sulla pelle degli Ambulanti d’Italia, si ripercuote, come prevedibile, in tutto il Paese. Sulle chat dei dirigenti comunali si assiste ad un’accesa discussione nel merito della nota diramata dall’Antitrust dopo la strumentalizzazione elettoralistica che la giunta Raggi, a Roma, sta facendo del commercio sulle aree pubbliche.

L’Antitrust avrebbe addirittura scritto al Premier Draghi riaffermando il no alle proroghe automatiche delle concessioni ambulanti, già previste per legge, invitando addirittura i comuni italiani “a ricorrere allo strumento della disapplicazione delle norme nazionali per contrarietà con la disciplina e i principi di diritto europeo a presidio della concorrenza, adottando una disciplina delle procedure di assegnazione delle concessioni di posteggio coerente con i menzionati principi in materia di durata, criteri di selezione, e assenza di rinnovi automatici” .

La reazione degli Ambulanti italiani, in concomitanza con le manifestazioni che si stanno tenendo in questi giorni a cura delle Sigle romane contro la Raggi, è secca e decisa e si alza dalla Puglia da dove il Coordinatore nazionale CasAmbulanti, Savino Montaruli, dichiara: “i 178mila Ambulanti d’Italia si trovano oggi in mezzo ad una diatriba tutta politica ed elettoralistica. Questa bagarre sta mettendo seriamente a rischio la procedura già avviata a dicembre scorso da parte di tutti i comuni d’Italia per il rinnovo automatico delle concessioni ambulanti, come previsto dalla legge italiana vigente. Nella sua risposta al Question Time alla Camera, nei giorni scorsi, ci aspettavamo che il Ministro allo Sviluppo Economico  Giancarlo Giorgetti mettesse direttamente la parole fine a questa diatriba ma così non è stato. Infatti ci preoccupano non poco le sue parole e non ci tranquillizzano quando egli afferma semplicemente che sarebbe in corso una verifica dei profili concorrenziali in relazione al rinnovo delle concessioni e che si starebbe preoccupando di valutare iniziative per rendere  comportamenti uniformi su tutto il territorio, senza peraltro specificare quali siano queste iniziative che, a questo punto, non escluderebbero la messa a bando dei posteggi. Voglio ricordare al Ministro Giorgetti – prosegue il leader sindacale Montaruli – che il termine per la conclusione del procedimento è fissato al 30 giugno 2021 quindi fra qualche mese ed a procedure già avviate qualunque decisione contraria al rinnovo automatico, che tanto abbiamo voluto e per il quale ci siamo battuti, sarebbe deplorevole ed assolutamente inaccettabile. Abbiamo già chiesto un incontro urgente al Ministro Giorgetti al Mi.S.E. quindi la presente nota stampa di pubblica informazione viene inviata, sotto forma di DIFFIDA anche al dott. Roberto Rustichelli, magistrato ordinario, Presidente dell’Autorità Garante per la Concorrenza, affinché chiarisca che la nota dell’Antitrust non ha alcun effetto sulle procedure già avviate da tutti i comuni in merito al rinnovo automatico delle concessioni che avviene nel rispetto della vigente legge italiana. Con le stesse modalità la presente viene altresì inviata al Presidente nazionale ANCI, ing. Antonio Decaro, al fine di invitare i dirigenti comunali a procedere con il rinnovo delle concessioni in applicazione delle vigenti disposizioni normative, senza venir meno alle pubblicazioni di Avvio delle Procedure di rinnovo automatico” – ha concluso Montaruli di CasAmbulanti Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dalle estorsioni al caporalato, anche la Bat nella geografia criminale disegnata dall’Antimafia pugliese

Sacra Corona Unita, compagini baresi e mafie foggiane. Questo il quadro attuale della “geografia criminale pugliese” articolata in “tre macro-configurazioni criminali” e analizzata nella relazione sulla ‘Diffusione delle varie forme di criminalità organizzata nella Regione Puglia’, approvata dalla Commissione parlamentare Antimafia sul finire della scorsa legislatura e ora resa pubblica. La Sacra Corona Unita è […]

Shoah, Silvestris organizza un momento di commemorazione: “Per non dimenticare”

Stasera giovedì 26 gennaio alle ore 19 in via della Giudecca (alle spalle della Chiesa di San Domenico,nel centro storico) terremo un momento di commemorazione e riflessione sull’olocausto, nella vigilia del giorno della memoria. «Ricorderemo l’orrore della Shoah, la presenza ebraica a Bisceglie e le vicende accadute nella nostra città a seguito delle leggi razziali. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: