Covid, Cgil: anche nella Bat è stata avviata la campagna vaccinale per i Vigili del fuoco

Dopo la raccolta del consenso dei Vigili del fuoco con un adesione risultata altissima, il Comando della Bat, insieme agli altri Comandi pugliesi, grazie agli accordi intrapresi dai Comandanti Provinciali dei Vigili del fuoco, con i Prefetti e le Direzioni sanitarie delle Asl, ha predisposto la vaccinazione di tutti gli operatori a partire da questa settimana. Il 2 marzo sono state somministrate le prime dosi ai Vigili del fuoco della Bat.

 

“Tutto è stato reso possibile grazie al forte impegno del Comando e del personale della Asl Bat del Dipartimento di Prevenzione di Andria. Al momento è stato vaccinato oltre il 70% del personale, entro la settimana prossima termineremo la prima vaccinazione. Il 15 marzo inizieranno le vaccinazioni per i vigili volontari, e a partire da fine marzo, fino a metà aprile completeremo le vaccinazioni ricevendo la seconda dose”, spiegano Giuseppe Rizzi e Ruggero Doronzo del coordinamento della Fp Cgil Vigili del fuoco della Bat.

 

“I Vigili del fuoco ogni giorno sono a contatto con potenziali casi di coronavirus, a volte siamo chiamati per aprire la porta di persone che stanno male o che sono cadute in casa, altre volte collaboriamo con il 118 per il ricovero di malati obesi bisognosi di ricoveri urgenti, a volte il contagio può essere contratto a seguito di un intervento per incidente stradale, dove l’estrazione di un ferito dall’abitacolo, anche se bardati, ci porta ad avere contatti stretti. Purtroppo questi interventi di soccorso sono una potenziale occasione per contrarre il Covid-19. In situazioni ad alto rischio ed al limite della sicurezza si lavora con molta difficoltà, anche se protetti dai nostri dpi, il contagio è dietro l’angolo. I Vigili del fuoco Funzione pubblica Cgil Bat, chiedono, inoltre, per arginare il contagio, che venga potenziata quanto prima la vaccinazione a tutti i lavoratori potenzialmente a rischio, come quelli che si dedicano al soccorso, alla sicurezza, i lavoratori degli uffici pubblici e privati che lavorano a stretto contatto con il pubblico, a seguire tutta il resto della popolazione. Fate presto perché solo con una vaccinazione di massa si può sconfiggere il virus e può darci la possibilità di tornare a riabbracciarci”, concludono dal coordinamento.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

“Bisceglie d’Amare”: è necessario scegliere un’alternativa ad Angarano

«Potremmo definire “molto acceso” il dibattito politico che si è venuto a creare negli ultimi giorni. Avremmo preferito che venissero dedicate più energie alla gestione della crisi sanitaria ed economica. Riteniamo di poter ben rappresentare questo modus operandi da noi auspicato, pur non facendo parte degli organi amministrativi: le numerose proposte, sempre documentate e realizzabili, […]

Il bilancio di previsione arriva in Consiglio comunale, da lunedì 26 aprile inizia la discussione

Il presidente del consiglio comunale Gianni Casella ha convocato la massima assise cittadina per i giorni 26 e 28 aprile alle ore 15 in modalità videoconferenza. All’ordine del giorno 5 punti. Tra questi “Esame ed approvazione bilancio di previsione finanziario per il triennio 2021-2023 e relativi allegati”. La seduta si aprirà con la comunicazione degli […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: