Lopalco: gli operatori sanitari che non vogliono vaccinarsi devono cambiare lavoro

“Ci sono tanti bei mestieri. Chi non vuole vaccinarsi può fare il pilota, il commerciante, ma non può fare l’operatore sanitario”. Lo ha detto Pier Luigi Lopalco, assessore alla Sanità della Regione Puglia, a “Stasera Italia Weekend”, su Rete4, commentando la notizia del cluster all’ospedale policlinico San Martino di Genova, con la positività di un’infermiera che non aveva accettato di sottoporsi alla vaccinazione.

Lopalco, invece, a proposito dei vaccini, ha detto: “Una cosa è non avere fiducia nelle case farmaceutiche, che magari non stanno brillando per comunicazione, una cosa sono le istituzioni sanitarie. Se Ema dice che il vaccino è sicuro dobbiamo fidarci. Gli eventi di tromboembolismo avvengono nella popolazione. In Puglia abbiamo vaccinato 16mila persone con Astrazeneca e nessuno ha dato un segnale di tromboembolismo, quindi nel nostro piccolo confermiamo quello che dice Ema. Se qualcuno parla di ritardi, parliamo comunque di un ritardo su un anticipo clamoroso della scienza. Nessuno poteva immaginare che già oggi avremmo avuto questo numero di vaccini da somministrare”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola, Boccia: parole Valditara gravissime, no regionalizzazione della scuola e alzare tutti gli stipendi

“Sono gravissime le dichiarazioni del Ministro Valditara che, anziché affrontare problemi reali come la dispersione scolastica e il potenziamento della scuola, propone stipendi differenziati per i docenti, salvo poi, anche stavolta, rimangiarsi tutto dopo che la polemica è scoppiata. Le sue parole non mi stupiscono perché si legano naturalmente al tentativo di sempre del Presidente […]

Amministrative, altri cinque anni con Angarano: domenica la presentazione ufficiale della sua candidatura

Domenica 29 gennaio alle ore 11 al Politeama Italia, in via Montello 2, il Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano presenterà la sua ricandidatura, che vedrà come primo step quello delle primarie di coalizione fissate il prossimo 12 marzo. La Cittadinanza è invitata a partecipare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: