Donne in politica a Bisceglie, Fata: «Dall’ex Sindaco Del Monaco agli ultimi assessori, cambiano i tempi ma non i metodi»

«Le donne in Politica? chiedetelo ad Angarano! A parte qualche post di facciata in occasione della festa della donna o per ricordare la giornata della violenza sulle donne, occasione ghiotta per i noti slogan del nostro sindaco, i fatti dimostrano la considerazione che l’amministrazione comunale ha delle donne», si affida ad un comunicato stampa il consigliere comunale Vittorio Fata per fare il punto sulla situazione politica a Bisceglie e per commentare il recente rimpasto dell’Amministrazione Comunale a guida Angarano.

«Ritorna la politica dell’ “usa e getta“ del sindaco in spregio proprio dell’impegno politico delle donne -scrive Fata nella nota stampa-. Come avvicinare ed incentivare le donne alla Politica? Chiedetelo ad Angarano!
 Gli unici rimpasti/pasticci che sa fare è cambiare le donne in giunta.  Dopo Vittoria Sasso, e Tonia Spina ecco il benservito a Loredana Acquaviva e Rosalia Sette!  Esempio lampante di questo modus operandi  è il 4 cambio di assessori durante il suo mandato.  Tutti e quattro  rigorosamente donne».
L’ex viceSindaco  ci tiene a precisare che nulla ha da dire  «sulla nomina dei nuovi assessori (è mio costume giudicare sull’operato e non avere pregiudizi), a cui auguro buon lavoro, ma questo modo di fare Politica ad “uso e consumo”, mi fa tornare in mente di  quando fu frettolosamente “ buttata a mare “ l’ ex sindaco Donna Lulù del Monaco da qualcuno che oggi regge questa amministrazione. Cambiano i tempi ma non i metodi».
«Sulla valutazione prettamente politica  dell’operato della sua amministrazione e sul valzer delle deleghe -conclude Fata-  penso che sia innegabile la bocciatura della gestione dell’Ambiente e dell’igiene urbana che cambiano assessori come anche l’urbanistica. Attendiamo un bilancio del loro operato… Non so se questa frittata fatta senza un criterio politico ma per il solo fine di accontentate alcune fazioni politiche (sempre la stessa) possa essere una cosa positiva in città che invece di affrontare la pandemia correndo in soccorso della povera gente disperata per la salute e per il lavoro, Il sindaco si “diverte” nei rimpasti della giunta. Spero che l’ingresso di questi nuovi assessori possa portare seriamente qualcosa di utile alla città. Finora è stato  un disastro speriamo bene per i nostri concittadini. Famiglie, lavoratori, commercianti aspettano risposte che ancora non arrivano».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Clamoroso: salta il Consiglio Comunale, la convocazione non conteneva l’Ordine del Giorno

Salta il consiglio comunale: l’avviso di convocazione non conteneva l’ordine del giorno. La seduta dovrà essere ripetuta, con ulteriori spese per la tenuta del consiglio comunale. I consiglieri di opposizione hanno evidenziato la nullità dell’atto di convocazione per la mancanza dell’indicazione degli argomenti da discutere e il Consiglio Comunale è stato annullato . La seduta […]

Un prestigioso studio legale biscegliese tra i migliori d’Italia. I complimenti di Sergio Silvestris

“C’è una città profonda, operosa e fattiva, che batte ogni primato. È quella parte di Bisceglie che lavora in silenzio, facendo dello studio e dell’impegno serio la sua unica missione”. Lo afferma Sergio Silvestris, Presidente dell’Associaizone Borgo Antico. “Oggi ce lo dimostra lo Studio legale Loalex, interamente composto da giovani professionisti biscegliesi: per il Sole […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: