Sulle nuove 180 strisce blu, il siparietto politico tra Di Leo, Consiglio e Spina

Tutto nasce da un articolo pubblicato da “La Diretta 1993” nella mattinata di domenica 21 marzo (LEGGI QUI): a Bisceglie arriveranno altri 180 parcheggi a pagamento che sostituiranno quelli soppressi con la nuova pista ciclabile. Un articolo ripreso, subito dopo la sua pubblicazione, dall’esponente politico del movimento “Bisceglie D’Amare” ed ex consigliere comunale Marco Di Leo, attraverso i suoi profili social.

Di Leo, alla luce della notizia diffusa dal nostro giornale, pubblicava anche un vecchio post del vice Sindaco Angelo Consiglio (datato 27 giugno 2016) con il quale quest’ultimo rivolgendosi all’allora Sindaco Spina lo invitata (con toni coloriti) a smetterla di aumentare il numero delle strisce blu in città. «Apprendiamo -scriveva Di Leo- da fonti giornalistiche di questa “riconferma” dei parcheggi a pagamento: 3 anni fa avevano promesso di ridurli. In seguito al prolungamento della pista ciclabile, la soppressione delle strisce blu ci era sembrata una buona iniziativa. Purtroppo siamo stati delusi, ancora una volta. Tra due anni si torna al voto: cominciamo a lavorare insieme per evitare ulteriori prese in giro da chi ha promesso mari, monti e 5000 posti di lavoro!».

La replica da parte di Consiglio arrivava alcuni minuti dopo: «Occorrerebbe discutere delle strisce blu e delle fesserie fatte per realizzare la pseudo pista ciclabile sul lungomare . Ci è costata 400 mila euro e come conseguenza l’allungamento del contratto con Aj mobilità . Oggi per non alterare i termini contrattuali per la pista ciclabile realizzata come il codice della strada recita , abbiamo trovato altri posti in sostituzione di quelli venuti meno».

Il dibattito, seppure nato sui social, prendeva presto una piega politica netta, tanto da far intervenire anche l’attuale consigliere comunale e ex Sindaco Francesco Spina: «Quando la smetterete di dire fesserie e cavolate? (ndr, rivolgendosi a Consiglio e all’intera Amministrazione Comunale). Angelo mi meraviglio che tu possa barattare uno stipendio di vice sindaco con la tua dignità personale. La pista ciclabile fu fatta gratis!! Voi avete prolungato il contratto delle strisce blu e avete dato 20 per cento di posto in più alle strisce blu. La stessa logica applicata alla gestione del servizio di igiene urbana che ha dimezzato i servizi e ha aumentato del 30 per cento i costi specifici degli stessi. Non so perché con voi succeda questo, ma è certo che con voi i gestori dei servizi pubblici campano molto meglio che con me e i cittadini spendono il doppio per ogni servizio. Siete sprovveduti o c’è dell’altro?».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

“Bisceglie d’Amare”: è necessario scegliere un’alternativa ad Angarano

«Potremmo definire “molto acceso” il dibattito politico che si è venuto a creare negli ultimi giorni. Avremmo preferito che venissero dedicate più energie alla gestione della crisi sanitaria ed economica. Riteniamo di poter ben rappresentare questo modus operandi da noi auspicato, pur non facendo parte degli organi amministrativi: le numerose proposte, sempre documentate e realizzabili, […]

Il bilancio di previsione arriva in Consiglio comunale, da lunedì 26 aprile inizia la discussione

Il presidente del consiglio comunale Gianni Casella ha convocato la massima assise cittadina per i giorni 26 e 28 aprile alle ore 15 in modalità videoconferenza. All’ordine del giorno 5 punti. Tra questi “Esame ed approvazione bilancio di previsione finanziario per il triennio 2021-2023 e relativi allegati”. La seduta si aprirà con la comunicazione degli […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: