Alloggi liberati in via Taranto, il Sindaco: “Altro segnale forte di legalità”

Sono stati sgomberati questa mattina i due alloggi occupati abusivamente in via Taranto, a Bisceglie, nel corso di un’operazione coordinata dalla Prefettura in sinergia con Comune di Bisceglie e Forze dell’ordine, che ha visto impegnati Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Guardia Costiera e Polizia Locale, unitamente a personale dei servizi sociali, dell’Ufficio tecnico del Comune di Bisceglie e mezzi di soccorso del 118.

Quella di stamane è la terza attività di sgombero di alloggi occupati abusivamente in meno di due mesi, dopo la prima effettuata il 12 febbraio e la seconda il 26 febbraio, entrambe per liberare gli immobili del centro storico, prima che la vicenda assumesse eco mediatica. Salgono così ad 11 gli immobili sgomberati complessivamente tra febbraio e marzo a Bisceglie.

“Ancora una volta da Bisceglie parte un segnale forte e perentorio di legalità”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Forse mai nella storia della nostra Città, dove non si effettuavano sgomberi da trent’anni, si era assistito a tre operazioni così complesse e ravvicinate. La risposta dello Stato e delle Istituzioni è stata netta e immediata. Gli alloggi di via Taranto, infatti, erano stati occupati a metà febbraio scorso e in meno di due mesi sono stati sgomberati. Stesso discorso per il centro storico: immobili occupati a gennaio 2021 e liberati nel giro di un mese e mezzo. È stato così ripristinato il diritto dei legittimi assegnatari. Il messaggio è chiaro: a Bisceglie non vincono gli abusivi”.

“Ringraziamo il Prefetto della Bat, Maurizio Valiante, per la profonda attenzione che dedica al territorio al fine di garantire sicurezza e legalità e per il lavoro di coordinamento che ha subito attivato per affrontare le occupazioni degli alloggi in maniera puntuale, efficace, approfondita e condivisa”, ha aggiunto il Sindaco Angarano. “Ringraziamo altresì il Questore di Bari, Giuseppe Bisogno, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bari, Generale Fabio Cairo, e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Bari, Generale Roberto Pennoni, ancora una volta pronte a garantire le fasi operative degli sgomberi.  “Il nostro ‘grazie’ va ugualmente alle Forze dell’Ordine, alla Asl BT e al servizio 118, ai Servizi Sociali Professionali del nostro Comune per il prezioso lavoro di ascolto e mediazione che ha previsto anche la proposta di soluzioni alternative al fine di tutelare i minori e all’Ufficio Tecnico Comunale per il costante supporto fornito alle operazioni. Ribadiamo la necessità e la volontà di affrontare in maniera organica il problema dell’emergenza abitativa presente da decenni nel nostro territorio affinché si possa tutelare il fondamentale diritto alla casa”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

A zero i lavori alla “Monterisi”: continuano i disagi per gli studenti e per le loro famiglie (IL VIDEO)

«Con il vice presidente della commissione regionale cultura e pubblica istruzione Francesco La Notte, ho avuto modo di effettuare un sopralluogo presso il plesso scolastico della Monterisi in viale Calace, in corso di ristrutturazione. La situazione è allarmante. Sono passati due anni ormai e nemmeno si intravede la conclusione dei lavori, la cui data manca […]

Pug, il Movimento Politico “Spazio Civico” chiede un incontro perché i cittadini siano coinvolti nella discussione

“Il Comune di Bisceglie, nello scorso Consiglio Comunale (12 gennaio) ha finalmente adottato il PUG (Piano Urbanistico Generale); un essenziale strumento di pianificazione e governo della città, che aggiorna l’ormai datato P.R.G. del 1977. L’iter di approvazione del PUG è lungo e non è ancora terminato; dopo la fase dell’Adozione è prevista una ‘finestra temporale’ […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: