Lopalco giustifica la “Puglia rossa”: quando le altre Regioni erano rosse noi avevamo colori diversi

“Non è una punizione, si va in zona rossa quando arriva ondata pandemica. La Puglia è entrata in zona rossa dopo gli altri”. Lo ha detto questa mattina l’assessore pugliese alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, in occasione dell’inaugurazione del hub allestito nella sede del museo Castromediano di Lecce.

“Dobbiamo avere fiducia nei vaccini. Ora stiamo correndo il rischio che, a causa della sfiducia nei confronti di questo o quel vaccino, non riusciamo a centrare l’obiettivo della vaccinazione. Solo con i vaccini è possibile la ripartenza. Non ci sono alternative. L’unica è l’infezione.

L’assessore alla Sanità è tornato a parlare del vaccino AstraZeneca: “E’ efficace e sicuro come gli altri”, ha detto. “Mi raccomando, non facciamoci prendere da questa paura irrazionale”. L’assessore ha confermato che la consegna delle dosi del vaccino Pfizer è stata stabilizzata: “In linea di massima, 90mila dosi a settimana”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: «Manifesti “selvaggi” autorizzati da Angarano?»

«Mi dispiace veramente, oggi, vedere un uomo di forte etica morale come Enrico Letta essere trascinato da Angarano in un contesto di illegalità e impunità come quello biscegliese. Se una qualsiasi attività commerciale o sociale o culturale avesse voluto promuovere un evento attraverso la proliferazione a decine e decine (per strada, sui muri e ai […]

Covid: Boccia, ‘utilizzare Astrazeneca per soggetti fragili’

“Dalle autorità scientifiche adesso ci aspettiamo un’indicazione chiara su cosa si può fare e cosa non si deve fare con i diversi vaccini, a chi può essere somministrato Astrazeneca e a chi è preferibile evitare. Ora non c’è più la corsa contro il tempo di qualche mese fa. Le autorità politiche e sanitarie devono dare […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: