PNRR, Boccia: «Raccogliere sfida Sindaci Pd su scuole sicure»

 “Ci sono alcuni progetti che impattano direttamente su tutti i territori. Condivido in pieno la proposta del coordinamento dei sindaci del PD, con Matteo Ricci, Antonio Decaro, Dario Nardella e tutti gli altri, che hanno posto il tema dell’utilizzo delle risorse del PNRR per la messa in sicurezza degli oltre 40 mila plessi scolastici. Il progetto ‘scuole sicure’ che il Partito Democratico vuole portare avanti deve essere recepito dal Governo Draghi. Governo e amministrazioni centrali devono fidarsi dei Comuni. Gran parte delle scuole italiane vanno modernizzate, messe in sicurezza e digitalizzate. I ritardi maggiori sono da Roma in giù e nelle aree interne e i Comuni sapranno essere rapidi ed efficienti. Raccogliamo la sfida dei sindaci dando loro direttamente una parte degli anticipi che arriveranno sul PNRR per poterli spendere in tempi certi. Scuola pubblica e sanità pubblica sono i due pilastri su cui dovrà fermarsi e forgiarsi la società post Covid- 19”. Così Francesco Boccia, deputato PD e responsabile Enti locali della Segreteria nazionale, intervenendo ad un webinar sul PNRR organizzato dal PD Puglia insieme al prof. Gianfranco Viesti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Regionali Puglia: Consiglio di Stato boccia Tar su eletti Pd

Il Consiglio di Stato ha ribaltato la decisione del Tar Puglia confermando il meccanismo di scorrimento degli eletti del Partito democratico in Consiglio regionale così come stabilito inizialmente dall’Ufficio elettorale centrale. I giudici hanno infatti accolto l’appello dei consiglieri regionali Michele Mazzarano e Ruggiero Mennea, i quali avevano impugnato la decisione del Tar sulla base […]

Comune di Bisceglie, Ippolito Ventura nominato Capo di Gabinetto del Sindaco

Il nuovo Capo di Gabinetto del Sindaco di Bisceglie è Ippolito Ventura, già nello staff del primo cittadino come segretario particolare. Ippolito Ventura ricoprirà il ruolo che fu assegnato a Mauro Di Pierro nel 2018. A gennaio di quest’anno, Di Pierro fu costretto alle dimissioni perché si scoprì incompatibile con il ruolo in quanto andato […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: