Felice, disabile 23enne di Bisceglie: non ho ancora ricevuto il primo vaccino

“È una situazione strana perché vedo tanti ragazzi come me che hanno già completato il ciclo della vaccinazione mentre io, ad ora, non sono stato chiamato nemmeno per la prima dose”. A parlare così è il 23enne Felice, disabile originario di Bisceglie.

Ai colleghi de “Ilquotidianoitaliano”, Felice racconta che “Quando ho saputo che c’era la possibilità di ricevere il vaccino mi sono subito rivolto all’hub di Bisceglie, ma loro mi hanno detto di contattare il medico di base. Mentre ai miei genitori, nonostante i vari tentativi, è sempre stato detto che le somministrazioni erano riservate ai familiari di ragazzi minori di 16 anni con disabilità. Loro, però, fortunatamente sono riusciti a vaccinarsi qualche giorno fa, ma per motivi anagrafici”.

Felice, inoltre, riferisce di aver «contattato più volte il mio medico; la prima intorno al 24 marzo quando mi è stato detto di richiamare dopo Pasqua. Ci sono state altre due chiamate, ma la risposta è sempre stata la stessa: le dosi non ci sono, riaggiorniamoci agli inizi di giugno». 

Un’ulteriore dimostrazione delle numerose criticità presentate dall’organizzazione della campagna di vaccinazione.

One thought on “Felice, disabile 23enne di Bisceglie: non ho ancora ricevuto il primo vaccino

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Minacce a testimoni, condanne definitive per due ex pm Trani

Sono diventate definitive, dopo che la Cassazione ha rigettato i ricorsi della difesa, le condanne per due ex pm del Tribunale di Trani, Michele Ruggiero e Alessandro Pesce, rispettivamente alla pena di 6 mesi e a 4 mesi di reclusione per concorso in tentata violenza privata. Ora i due magistrati sono in servizio come sostituti […]

La storia di Vincenzo: ecco come mi hanno soccorso e curato il Servizio 118 e Ortopedia dell’Asl BAT

È l’ennesima prova, la dimostrazione tangibile, che la buona sanità, ad accompagnare ogni giorno la vita di ognuno, è improntata nella dedizione di tanti operatori sanitari che quotidianamente, con sacrificio, passione e professionalità svolgono il proprio lavoro senza clamori, anche al netto delle difficili condizioni degli ultimi tre lustri, in particolare in Puglia. Oggi raccontiamo […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: