Spina: «I miei programmi suggeriti in Consiglio Comunale ad Angarano»

«.Pioggia di milioni di euro dal governo nazionale. Che farei io con quelle risorse?

1) acquisto e ristrutturazione dell’Ex orfanotrofio (trasformandolo in un Moderno centro polifunzionale socio culturale) “BOMBINI” e riqualificazione della zona Calvario.

2) completamento pedonalizzazione e pavimentazione V. Moro e zone centrali.

3) nuovo parcheggio interrato al servizio del porto e del centro urbano nella zona salnitro con riqualificazione a verde di quella zona oggi degradata.

4) riqualificazione della zona portuale di Via Taranto in senso turistico e ricettivo e realizzazione di nuove case comunali moderne e confortevoli in zone residenziali della città.

5) trasformazione dell’ex mattatoio fronte-mare comunale in centro socio-culturale con vocazione di attrazione in senso turistico, al servizio anche del teatro all’aperto già programmato è finanziato dalla mia amministrazione sul bastione San Martino.

6) interventi strutturali su museo diocesano e chiesa del purgatorio (anche attraverso possibile acquisizione di quest’ultima) per completare la riqualificazione dell’area castello effettuata dalla mia amministrazione.

7) riqualificazione e spostamento della “piazza del pesce”.Angarano non ha accettato, naturalmente e come sempre, queste proposte. La sua visione di sviluppo della città prevede come intervento più importante l’acquisto dell’ex monastero di san luigi per complessivi 4 milioni di euro come centro di coordinamento dei musei biscegliesi . I musei chiusi e senza risorse, ma Angarano creerà gli uffici per coordinarli. Roba da matti o c’è in atto una speculazione sull’immobile ex monastero di San Luigi (2 milioni per avviare un esproprio per pubblica utilità e due milioni per ristrutturarlo, mentre la città langue nel degrado e nel bisogno sociale)?».

Lo dichiara il consigliere comunale Francesco Spina.

One thought on “Spina: «I miei programmi suggeriti in Consiglio Comunale ad Angarano»

  1. Spina: «I miei programmi suggeriti in Consiglio Comunale ad Angarano».
    «.Pioggia di milioni di euro dal governo nazionale. Che farei io con quelle risorse?
    Che Angarano idee non ha è evidente.
    Spina segue a ruota.
    Spina prospetta 7 punti dove una idea lavorativa non esiste.
    Tutto basato alla ristrutturazione,parcheggi, pavimentazione,etc…etc….
    La gente comune non hanno una casa…Perché la banca se ne appropriata…Spina parla di fesserie.
    Angarano ha idee monastiche,
    acquisto monastero San Luigi….Non sia mai che arrivata una conversione.
    Spina con i soldi del governo la prima cosa da fare,non dovete mettere mani.
    La seconda rivedere i mutui delle varie famiglie in che sofferenza nei confronti delle banche…creando un polo di avvocati dividendo il paese in 5 punti convergendo su un polo unico formato da avvocati commercialisti notai……
    Per fare un accordo senza lasciare alla mercé tanta gente.
    Un ufficio dove ci sia gente capace nel trovare idee innovative di lavoro,non le solite stronzate.
    Rivedere la zona industriale nei capannoni abbandonati…invitando aziende di altri paesi nella ristrutturazione dello stesso,con la possibilità di lavorare senza pagare per 5 anni nessun servizio,con la prospettiva di dare lavoro garantito.
    Creare il villaggio degli ulivi…in periferia posizionando varie metrature,per ospitare anziani..devono vivere ha contattato della natura,non segregati in buche…..sono quelli che hanno vinto la pandemia,mettendo a disposizione la pensione.
    Ci sarebbe tanto da fare senza RUBARE…..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: «Manifesti “selvaggi” autorizzati da Angarano?»

«Mi dispiace veramente, oggi, vedere un uomo di forte etica morale come Enrico Letta essere trascinato da Angarano in un contesto di illegalità e impunità come quello biscegliese. Se una qualsiasi attività commerciale o sociale o culturale avesse voluto promuovere un evento attraverso la proliferazione a decine e decine (per strada, sui muri e ai […]

Covid: Boccia, ‘utilizzare Astrazeneca per soggetti fragili’

“Dalle autorità scientifiche adesso ci aspettiamo un’indicazione chiara su cosa si può fare e cosa non si deve fare con i diversi vaccini, a chi può essere somministrato Astrazeneca e a chi è preferibile evitare. Ora non c’è più la corsa contro il tempo di qualche mese fa. Le autorità politiche e sanitarie devono dare […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: