Mani libere e teste pensanti, nasce “Libera il Futuro”: un’alternativa a vent’anni di governo cittadino

È arrivato il momento di liberare il futuro di questa città, dal basso, iniziando un percorso che metta in circolo energie buone, forze sane, competenze. Senza raccontare favole, senza promesse, spudorate o irrealizzabili, usando il linguaggio della verità, dura e cruda; costruendo una rete di concertazione e dialogo con le realtà sociali e produttive che tengono a galla la città.

Con questa ambizione, i firmatari di questo comunicato danno vita al comitato promotore di Libera il futuro. “Abbiamo un’ambizione diversa dai soliti cartelli elettorali: ispirando le nostre azioni ai valori della Costituzione, vogliamo costruire per tempo, non sotto elezioni, un’alternativa di governo alle logiche spartitorie del passato remoto, prossimo o recente; vogliamo stimolare confronto e incontro fra le forze sane della città. Mani libere e teste pensanti per poter dare un’anima a Bisceglie e parlare al futuro, per valorizzare e difendere la sua bellezza”.

“Negli ultimi decenni hanno prevalso le accozzaglie pur di governare e classi ‘dirigenti’ che hanno badato al presente spicciolo e al consenso a breve termine, senza visione per le nuove generazioni. Quelle stesse generazioni che sono state spesso costrette a fuggire fuori regione e all’estero. Ancora oggi il vecchio – travestito da nuovo – governa, avanza, si riorganizza, si ripropone. Noi vogliamo partire dai contenuti, dalle priorità, dalle idee che camminano sulle gambe delle persone libere.

Il nostro appello. Lavoriamo insieme per una Bisceglie libera:

– dall’inefficienza e dalla disorganizzazione dell’amministrazione. Puntiamo su transizione digitale, riorganizziamo e potenziamo la pianta organica comunale, facciamo ruotare i dirigenti, programmiamo concorsi per accelerare il ricambio generazionale a Palazzo San Domenico;

– dal degrado, dal cemento e dall’abbandono di intere zone. Puntiamo sui beni comuni e su programmi integrati di rigenerazione urbana, sulla tutela e sulla salvaguardia del mare e delle aree di interesse naturalistico, la cui istituzione è stata in alcuni casi già avviata, su uno sviluppo urbanistico sostenibile;

–  dalle mafie e dalla criminalità. Puntiamo su piani integrati di sicurezza e sull’antimafia sociale;

–  dai veleni. I nostri cari cadono sotto i colpi di tumori e leucemie: vogliamo finalmente il “profilo della salute” della città; puntiamo a soddisfare il fabbisogno energetico con energie alternative; puntiamo su piani totali di mobilità sostenibile, parchi per i nostri figli e le nostre famiglie;

–  dalle gestioni emergenziali costose e inefficienti, dai servizi di igiene urbana alla manutenzione del verde pubblico alla realizzazione e gestione degli impianti sportivi;

–  dalla recessione economica, agendo a più livelli istituzionali. Costruiamo finalmente un’identità turistica, enogastronomica e culturale integrata nei circuiti nazionali e internazionali. Supportiamo l’iniziativa privata di imprenditori e associazioni, senza sacrificare i beni comuni”.

I promotori di Libera il futuro lanciano questo appello pubblico a tutte le forze politiche e sociali, ai cittadini attivi o ai delusi dalla politica, a giovani e meno giovani che vogliono liberare la città con idee semplici e chiare, a chi non vuole più nascondere la testa sotto la sabbia.

Per aderire a Libera il futuro, o restare informati su attività e iniziative, è possibile:

– scrivere a liberailfuturo.bisceglie@gmail.com;

– usare il modulo di contatto a questo link www.liberailfuturo-bisceglie.it;

– iscriversi al gruppo Facebook: Libera il futuro – Buon vento, Bisceglie!

Ad una prima fase di adesioni seguiranno la costituzione formale del Movimento e l’organizzazione di una manifestazione pubblica di presentazione delle prossime iniziative.


I SOTTOSCRITTORI

Arena Vincenzo, Giornalista, digital specialist e docente universitario

Attolini Grazia Pia, Giornalista e consulente di comunicazione

Arena Valentina, Privacy specialist e DPO

Balducci Susanna, Avvocato

Bufi Pasquale, Impiegato controllo qualità

Caccia Michele, Ingegnere informatico

Calia Nicola, Tecnico metalmeccanico

Di Bitonto Antonio, Pensionato

Di Gennaro Claudio, Farmacista

Di Leo Gianni, Docente

Di Molfetta Giuseppe, Impiegato

Di Pinto Pasquale, Dipendente

Di Tullio Luca, Operatore sociosanitario

Esposito Raffaele, Impiegato

La Notte Giovanni, Impiegato

Lacavalla Elio, Digital e marketing territoriale specialist

Martellotta Gianluca, Imprenditore

Maenza Giuseppe, Docente

Papagni Giuseppe, Avvocato

Pasquale Antonio, Agente immobiliare

Rana Francesco, Docente

Sette Alessandro, Consulente transizione digitale PA

Simone Barbara, Graphic designer

2 thoughts on “Mani libere e teste pensanti, nasce “Libera il Futuro”: un’alternativa a vent’anni di governo cittadino

  1. Anche tu vuoi liberare Bisceglie…
    Arena Vincenzo, Giornalista, digital specialist e docente universitario.
    Hai capito che conviene in casa fare qualcosa….potresti riuscire a prendere lo stipendio.
    Diceva un noto giornalista..quando si scrive più di quaranta righe,non sai cosa dire.
    Vi aspetto quando volete voi….Hai reclutato tanti gladiatori di fumetti,ho bisogno che veniate con me in caserma della guardia di finanza…per formulare una denuncia…..
    Sarete messi al corrente di quello che sarà fatto.
    Questo si chiama FUTURO…….BISCEGLIE È SPROVVISTO DI UOMINI DONNE….MOLTI MASCHI MOLTE FEMMINE.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Tariffe Tari, Spina: «Per la attività produttive la stangata dal Sindaco Angarano»

«Ancora una volta registriamo un aumento impressionante (dopo la stangata dell’aumento del 110 per cento dei passi carrabili e del 20 per cento delle circolari) dei costi dei rifiuti e, soprattutto, una gestione non trasparente degli stessi, tanto che il PEF 2020 è stato per la prima volta bocciato dall’autorità nazionale (ARERA) con pericolose ripercussioni […]

Festa Patronale, Sindaco Angarano: «Alle bancarelle e alle giostre con il green pass e senza assembramento»

Ieri è stata una giornata decisiva per garantire lo svolgimento della festa patronale in sicurezza e rispettando le stringenti norme fissate dal Decreto-legge 105/2021 che entrerà in vigore dal 6 agosto, proprio alla vigilia dei festeggiamenti in onore dei santi patroni. Come concordato nel corso di una riunione con le Forze dell’ordine coordinata dal Prefetto […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: