Di Leo (Bisceglie d’Amare): «Sull’agricoltura c’è un bando regionale, “La Svolta” aderisca»

«Quante volte i rappresentanti politici hanno rivolto lo sguardo all’agricoltura? Specialmente a Bisceglie, città in cui il comparto agricolo è trainante ed è corpo fondamentale dell’economia cittadina. Sono ancora vive le immagini ritraenti numerosi personaggi politici locali, attivamente impegnati e non, ammantati di gilet arancioni e presenti a manifestazioni di varia natura. Sfido chiunque ad elencare i benefici apportati da questo modo di far “politica”». Comincia così la nota di Marco Di Leo, ex consigliere comunale del Movimento Civico Bisceglie D’Amare.
<<Eppure ci saremmo aspettati qualcosa in più. I più attenti ricorderanno come io sia stato molto critico in occasione del rimpasto di giunta. Il ritiro della delega all’agricoltura all’Ass. Naglieri, in possesso della delega all’ambiente, ha lasciato un vuoto politico, che difficilmente potrà essere colmato dal Sindaco e dall’Ass. Lorusso, in quanto detentrice della delega alle attività produttive. Trascurando il messaggio sconfortante derivante da questa mossa politica, credo sia emblematico l’evidente immobilismo amministrativo della giunta e di alcuni membri del consiglio comunale, sulla carta, vicini al comparto agricolo: uno su tutti, il consigliere Mastrototaro. Tuttavia, ritengo fine a sé stessa la semplice critica politica; pertanto, mi permetto di suggerire la partecipazione ad un bando della regione Puglia, con scadenza 30/07/2021, in grado di erogare un contributo, entro il 50% della spesa ammessa per gli enti pubblici, “per coinvolgere le aziende agroalimentari del territorio e promuovere le loro produzioni”. Le iniziative ammesse riguardano percorsi enogastronomici rivolti agli esperti del settore e appassionati, manifestazioni per la promozione di prodotti aderenti ai sistemi di qualità, presentazioni tematiche da rivolgere ad acquirenti e stampa specialistica.
Partecipare a questa iniziativa, potrebbe essere il principio di un percorso strategico efficace, realistico e largamente condiviso. Un buon modo per essere vicini agli imprenditori agricoli biscegliesi, che hanno vissuto una campagna cerasicola lunga e abbondante, con tutte le conseguenze del caso». Scrive Di Leo.
<<Credo sia giunto il tempo di dare delle risposte concrete alla città. Delle proposte avanzate in campagna elettorale da “La Svolta” non ve n’è nemmeno l’ombra: penso allo sportello energia per le imprese agricole o all’isola ecologica in periferia “per lo smaltimento dei rifiuti dell’agricoltura”.
Non si può più perdere e prendere tempo. Noi siamo pronti a far la nostra parte, purché quanto realizzato sia a favore dell’intera collettività». Conclude Di Leo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Senza pace: distrutta anche una giostrina in Villa Comunale. Sindaco: la sostituiremo

«Ogni volta che in piazza Vittorio Emanuele vedo le giostrine, donate alla Comunità nel 2019, popolate di tanti bimbi che giocano spensierati e allegri con i loro genitori e nonni, provo anch’io la stessa felicità. Purtroppo l’imbecillità di alcuni non ha risparmiato neanche un luogo riservato ai più piccoli e una giostrina è stata rotta. […]

“Italia Sovrana e Popolare”, anche a Bisceglie si raccolgono le firme per presentare le liste alle Politiche

Anche a Bisceglie è iniziata la raccolta delle firme per permettere di partecipare alla lista Italia sovrana e popolare alle elezioni politiche nazionali del 25 settembre. «Se volete darci una mano -scrivono gli iscritti al movimento- potete farlo passando dalla sede di Ancora Italia in via Pendio Cappuccini 26 tutti i giorni dopo le 19.30 […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: