“Amor Mortis”, alle Vecchie Segherie c’è Pulcinella

Lo spettacolo affronterà alcuni temi per cui ogni uomo e ogni donna si interrogano fin dalla notte dei tempi: l’amore, la morte, il significato della vita. A ciò si aggiungono alcune riflessioni sul teatro e sull’arte. Ognuno di noi vive e ama lasciando che la sua vita spesso scorra in modo del tutto inconsapevole fino a che non si arriva al momento in cui tutto sta per finire. Solo in quel momento, probabilmente, cambiano le priorità ed il modo di guardare il mondo. Tutto assume un sapore diverso e l’accanimento ed il vivere frenetico, sempre a caccia di riconoscimenti e consensi, si ridimensiona o, chissà, sparisce finalmente.

Pulcinella vive la sua vita cercando di essere riconosciuto ed amato. A tale scopo passa da un amore ad un altro, illudendo i cuori con false promesse. Ogni mattina si reca al mercato rionale dove aiuta la gente a fare la spesa sperando di ottenere qualcosa da mangiare dato che il suo padrone lo tiene a pane ed acqua. Una mattina incontra donna Marietta e si innamora perdutamente. Donna Marietta, per mettere alla prova il di lui amore, imbastisce uno scherzo terribile vestendo i panni della sua, inesistente, bruttissima sorella gemella. Pulcinella alla vista di quella orrenda creatura si sente male e cade a terra. Arriva puntuale la morte con la quale dialoga sul senso della vita, sulla capacità di amare e su ciò che succederà una volta avvenuto il trapasso. La possibilità di amare veramente è così sfumata? Che senso avrà avuto allora la sua esistenza? Sarà dimenticato lui e tutto ciò che di artistico ha rappresentato?

Dunque anche l’arte che Pulcinella ha testimoniato per tanti anni può morire ed essere dimenticata? Una riflessione profonda e giocosa sul senso dell’arte, un dialogo filosofico leggero e coinvolgente sul senso della vita passano attraverso un contrasto amoroso senza esclusione di colpi, accompagnati da canzoni popolari del repertorio classico napoletano e barese e da danze tipiche della tradizione pugliese come la tarantella e la pizzica.

L’appuntamento è presso le Vecchie Segherie Mastrototaro, il 16 luglio prossimo, con inizio alle 20,30.

Pulcinella – A gente non vole sape’ chiu’ niente. Quando ci vede vede na facciata triste o allegra ma nata sulo pe’ scaccia’ lì guaje…quanno cala la sera, la gente vene ride e se ne va

Morte – Forza

Pulcinella. Questo è il tuo destino. Pulcinella – La morte è sopportabile.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Orchestra Filarmonica Pugliese, Al teatro Impero di Brindisi uno spettacolo sulla pandemia

Esorcizzare le paure e le fragilità derivanti dal periodo storico che specie i più giovani stanno vivendo, attraverso due strumenti di comunicazione potentissimi: la musica e la fiaba. È questo il nuovo ambizioso progetto firmato Associazione Auditorium, in collaborazione con le associazioni Ridon-dance e La Bautta. Voci dietro la maschera – La fiaba musicale all’epoca della pandemia,  questo il titolo dello […]

Comincia il Puglia Opera Tour, lo spettacolo itinerante turistico-musicale di Giuseppe Gallo

Mettetevi comodi, allacciate le cinture e fate vidimare il biglietto! Benvenuti al Puglia Opera Tour, lo spettacolo turistico-musicale che vi farà visitare i centri storici della Puglia e i loro tesori nascosti attraverso le musiche di quei celebri musicisti che in queste città vi sono nati, vissuti poco e non morti, ma che grazie alla loro […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: