Selezione Vigili Urbani, Amendolagine: chi accerta le competenze obbligatorie di informatica e inglese senza certificazioni?

Dubbi su una selezione annunciata come una panacea per i mesi estivi ma che, forse, si chiuderà poco prima della fine della bella stagione

Un avviso pubblico che suscita molti dubbi quello pubblicato ieri sul sito del Comune di Bisceglie, e annunciato in pompa magna dal Sindaco, che prevede il reclutamento di 7 agenti di polizia locale a tempo determinato.

Tralasciamo, ma non troppo, la singolare circostanza di una selezione avviata ad estate inoltrata e annunciata come panacea per le carenze di organico stagionali. Non potrà chiudersi prima di agosto inoltrato questa procedura di reclutamento, quindi come si può dire che questi agenti andrebbero ad implementare le fila della polizia locale per i mesi estivi, se verranno assunti con la bella stagione che volge al termine?

Ma concentriamoci sull’avviso che a nostro parere mostra alcune crepe che potrebbero inficiarne la validità. Fra le più rilevanti, manca la richiesta di certificazioni di informatica e inglese.

Dal 2001 (Dlgs 165/2001, art. 37), infatti, è obbligatorio accertare la conoscenza dell’inglese e delle competenze informatiche nei concorsi pubblici. Essendo questa una selezione per titoli che non prevede una prova scritta né una orale, come si farà ad accertare queste competenze se l’avviso non prevede fra i titoli richiesti le rispettive certificazioni di lingua e di informatica?

Si potrebbe eccepire anche un’altra circostanza: come mai il punteggio del titolo di laurea comporta l’attribuzione di un punteggio residuale rispetto al titolo di diploma? Pesa di più un diploma che una laurea, insomma.

È certo necessario rinforzare  la dotazione di personale della nostra polizia locale, ma sventolare questo avviso come un gran passo per garantire la sicurezza della città sembra alquanto pretestuoso. Serve programmazione e pianificazione di assunzioni più strutturali e trasparenti. Questa piuttosto ci sembra una selezione dalle maglie un po’ larghe in grado di aprire forse una porticina oggi per qualcuno. Chissà che quella porticina, a stretto giro, non si trasformi in un portone.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: «Il Consiglio Comunale “uccide” il DUP e il futuro della città»

«Alle 22,13 la di lunedì 18 ottobre, La Svolta vota il DUP (documento unico di programmazione) dei prossimi tre anni e “uccide” il futuro della città: nessun fondo di rotazione, nessuna task forte, nessun indirizzo per intercettare i fondi del PNRR (una specie di piano Marshall che non capiterà più nei prossimi 100 anni). Significa […]

Bisceglie Calcio, Sindaco Angarano: «Ieri ricordato Franco Pisicchio»

«Ieri, in una giornata così triste per la nostra Comunità, il nostro pensiero è andato anche a Franco Pisicchio, ex giocatore del Bisceglie Calcio, nato e cresciuto a Lavello, che perse la vita in un incidente stradale il 2 gennaio 1994, anno in cui limitava nelle fila nerazzurrostellate in C2. Lo abbiamo ricordato in occasione […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: