Festa Patronale, Spina: «Si poteva fare a meno del green pass, ambulanti penalizzati da Angarano»

L’anci ha comunicato agli amministratori locali le faq interpretative degli obblighi a carico di amministratori e organizzatori di fiere e mercati. Per i mercati all’aperto , come quelli della Festa Patronale di Bisceglie, nessun obbligo di certificazione per i cittadini.  Per le fiere, bastano dei cartelli che avvisino dell’obbligo di certificazione.

 In pratica, i nostri commercianti ambulanti sono stati maltrattati inspiegabilmente e a loro, pur non rientrando nella normativa Covid che richiedeva l’obbligo di controllo del green pass, è’ stato inspiegabilmente vietato il mercato nonostante legittime aggiudicazioni avvenute secondo procedure di selezione pubbliche. Perché i commercianti aggiudicatari degli spazi non avviano ora una class action, per ottenere il risarcimento dei danni patiti, contro il Comune e la “mala gestio” della SVOLTA? Le decisioni di Angarano, secondo cui il Covid colpisce solo dopo l’alba (per cui i concerti possono farsi fino al sorgere del sole ma non al tramonto) e secondo cui le giostre e le feste sui lidi privati possono farsi, mentre nelle discoteche sono vietate, stanno facendo deridere la nostra città dappertutto. A Bisceglie sono vietate le vendite di torrone o i fuochi di artificio perché per Angarano ogni tradizione va smantellata mentre possono farsi le manifestazioni come il borgo delle meraviglie ecc. perché ai cittadini si può negare ogni diritto, ma agli amici no. Bisceglie, con la sua storica schiena dritta verso ogni abuso e dominio scellerato, deve reagire e non può abbattersi di fronte a questi soprusi e alle illegalità che privilegiano pochi e colpiscono la nostra comunità quotidianamente . Che siano disonesti o solo incapaci, vadano via prima che i danni verso la città è verso loro stessi diventino irreversibili».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina in un post sui suoi profili social.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Carceri: Galantino (FdI), solidarietà a polizia penitenziaria

“Visitando oggi le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere di Trani, ho portato loro la mia vicinanza per i recenti fatti accaduti che hanno visto due detenuti dare fuoco a un agente e un detenuto in possesso di una pistola tentare di uccidere uno dei loro colleghi”. Lo afferma […]

Spina: «I soldi dei cittadini usati come bancomat?»

«Con determina dirigenziale del 22 settembre, l’amministrazione Angarana preleva dal fondo di riserva 30 mila euro e li trasferisce al gestore del servizio di igiene urbana, il cui contratto scade il 30 settembre 2021, per non precisati e definiti “servizi aggiuntivi”. Il dirigente è’ ben attento, naturalmente, a non elencare o indicare questi pseudo servizi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: