Igiene urbana a Bisceglie, preoccupazione della Fp Cgil Bat sul futuro del servizio

Apprendiamo dalla stampa della situazione stagnante che riguarda il servizio di spazzamento e raccolta rifiuti nel comune di Bisceglie (situazione che a prescindere dalle amministrazioni comunali ha visto e vede tutt’oggi coinvolti i lavoratori del settore e rispettive famiglie). Dopo ciò che abbiamo letto su alcune testate online, manifestiamo forte preoccupazione circa l’efficienza del servizio e la stabilità occupazionale di tutti coloro che, nonostante tutto, ogni giorno con diligenza prestano il servizio alla cittadinanza, senza far trasparire le grosse preoccupazioni che invece riguardano il proprio lavoro e la stabilità dello stesso”. Così Ileana Remini, segretaria generale della Fp Cgil Bat ed Emanuele Papeo, segretario della Fp Cgil Bat sulla gestione del servizio di igiene urbana a Bisceglie.

Nonostante diversi comunicati rivolti sia alla dirigenza aziendale che all’amministrazione comunale e nonostante rari incontri durante i quali ci si impegnava alla risoluzione delle problematiche riguardanti temi di fondamentale importanza ad oggi rileviamo che lo stato di confusione ed incertezza comunque continua a persistere e le inadempienze pare siano diventate di ordinaria amministrazione circa temi che riguardano salute e sicurezza e non da meno sulla certezza delle retribuzioni e su arretrati. Come già ribadito più volte la gran parte delle maestranze di Bisceglie attende retribuzioni e stipendi accessori da aziende che hanno svolto il servizio anche diversi anni fa. Il nostro impegno sarà costante sia per garantire alla cittadinanza un servizio continuativo ed efficiente dando sostegno a tutti i lavoratori che nonostante le difficoltà e la scarsa considerazione da parte delle amministrazioni comunali sperano in una serenità lavorativa ed economica a fronte di un servizio essenziale e di primaria importanza soprattutto in un periodo particolare come quello che si sta attraversando”, aggiungono Remini e Papeo.

Chiediamo quindi con forza all’amministrazione comunale di convocare al più presto un tavolo con tutti gli attori coinvolti al fine di rassicurare lavoratori e cittadini sul futuro del servizio”, concludono.

(foto: Pinuccio Rana)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

L’I.I.S.S. “Sergio Cosmai” di Bisceglie e Trani riparte

Rieccoci finalmente al nostro posto. Ognuno sulla sua sedia e davanti al suo banco. Avvertivamo da tempo il bisogno di una scuola che tornasse a misura di studente, che non si valuta calcolando la distanza tra la casa e la classe né quella tra i pc di ultima generazione. La misura di uno studente sta […]

Carriera (Confcommercio): la Puglia a sostegno delle microimprese

Lo sportello Finanza Agevolata, attivo presso Confcommercio Bisceglie, è pronto ad assistere le imprese per partecipare alla nuova annualità del Bando Micro-Prestito. La misura rientra nelle iniziative regionali a sostegno delle microimprese e delle lavoratrici e lavoratori autonomi già iscritti al registro delle imprese al 31/12/2020, con sede operativa in Puglia e che abbiano subito […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: