Spina: «Bisceglie cade a pezzi»

«Kabul certamente più sicura di Bisceglie. Nella nostra città ormai si registrano feriti per cadute di travi nel centro storico, per cadute di alberi e rami e per cedimento di asfalto, come è avvenuto ieri, e come sarebbe potuto accadere in piazza V . Emanuele nella zona “calvario “. Cadono alberi ormai seccati completamente per incuria, crollano a pezzi edifici pubblici (la Scuola nel centro Storico “Dino ABBASCIA’”, che ebbi l’onore di inaugurare, sta diventando un rudere pericoloso) e nelle case comunali, che il sindaco si era affrettato a consegnare per farsi il selfie (sfruttando il lavoro di chi lo aveva preceduto), piove dentro, con grave pericolo per la salute degli assegnatari e per le conseguenze igienico- sanitarie.

LA SVOLTA NON FARÀ CERTO le 150 opere pubbliche dell’amministrazione Spina (in quasi 4 anni non ne hanno neanche cominciata una loro) , ma nessuno avrebbe pensato che anche la semplice manutenzione ordinaria sarebbe diventata per loro una cosa così complicata e difficile. Incapaci e pasticcioni, dopo aver litigato per distribuirsi le risorse comunali, ora stanno litigando per individuare chi sarà il capro espiatorio dei danni che stanno combinando: chi pagherà per il falsi in bilancio e per i debiti fuori bilancio? Chi pagherà per i circa 5 milioni di debiti fuori bilancio riconosciuti nell’anno e le circa duecento delibere di riconoscimento di debito nell’ultimo periodo nascoste nei cassetti per falsare il bilancio comunale che è’ stato incapiente e a rischio dissesto per tanti mesi? Il mio impegno amministrativo e civico sarà dedicato nei prossimi mesi a non far pagare questi danni ai cittadini, perché non è giusto che incapacità e disonestà intellettuale di un gruppo di spregiudicati politici e di alcuni burocrati asserviti ricadano sulle tasche dei cittadini. Per fortuna la “pacchia” di questi “ signori” ciucci e presuntuosi sta finendo!».

Lo scrive in una nota il consigliere comunale Francesco Spina.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Emergenza alimentare, Spina: «Escluse molte famiglie bisognose»

«Si corregga il bando per l’emergenza alimentare e si tutelino le persone più fragili senza dare priorità a chi risulta detentore di regolare contratto di locazione o mutuatario con garanzie economiche più solide. Nei giorni di festa viene spontaneo il pensiero a coloro che si trovano in situazioni di difficoltà. Almeno quelle di natura economica […]

Elezioni Regionali, altro colpo di scena: il Consiglio di Stato congela la surroga dei nuovi eletti

Il Consiglio di Stato ha sospeso l’efficacia dei provvedimenti con i quali il 1 dicembre scorso, a un anno dalle elezioni regionali in Puglia, il Tar aveva ridisegnato il Consiglio regionale, stabilendo che al posto di Mario Pendinelli (Popolari con Emiliano) e Peppino Longo (Con), sarebbero entrati in Consiglio Antonio Paolo Scalera (La Puglia Domani) […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: