Cartelle “pazze” Tari: l’Ufficio Tributi di Bisceglie chiarisce

In relazione al saldo Tari 2021, l’Ufficio Fiscalità del Comune di Bisceglie comunica quanto segue:

  1. Le modalità di pagamento utilizzabili per gli acconti TARI inviati è il sistema PAGOPA (online o cartaceo). Tale sistema consente tempi certi di accreditamento delle somme pagate e univoca associazione della somma al contribuente che ha effettuato il pagamento, consentendo il pagamento sino al termine di scadenza della 3^ rata ovvero al 30/09/2021;
  2. L’utilizzo di forme alternative, quali modello F24 o bollettini postali non indicati come modalità di pagamento dall’ente, seppur utilizzabili, fanno emergere problematiche di ritardo nell’accreditamento e rendicontazione da parte dell’Agenzia delle Entrate e, relativamente ai bollettini postali di Poste Italiane anche l’impossibilità di associare automaticamente il pagamento al contribuente (mancando il codice fiscale del contribuente, l’identificativo dell’operazione ed il collegamento con il programma di gestione Tari).In tali casi il contribuente, qualora i versamenti effettuati non risultassero riportati nel saldo 2021 (in corso di spedizione), potrà rivolgersi presso gli sportelli dell’ufficio fiscalità dell’Ente, per il ricalcolo di quanto dovuto senza alcuna somma aggiuntiva;
  3. I pagamenti in acconto effettuati dai contribuenti dopo le scadenze indicate negli inviti, potrebbero essere non contabilizzati nell’importo del SALDO 2021.In tali casi il contribuente potrà dimostrare l’avvenuto pagamento esibendo, presso gli sportelli dell’ufficio fiscalità dell’Ente, ricevuta di avvenuto pagamento per il ricalcolo di quanto dovuto senza alcuna somma aggiuntiva;
  4. Il saldo contiene il Tributo Provinciale (TEFA) pari al 5% dell’importo complessivo della Tari dovuta per l’intero anno 2021.Si precisa che l’aliquota applicata è la medesima dello scorso anno;
  5.          Le AGEVOLAZIONI/RIDUZIONI/ESENZIONI andavano richieste, per il solo 2021, entro il termine del 30/09/2021. Pertanto il saldo dovrà contenere quanto richiesto nei termini suindicati. L’assenza nel saldo delle agevolazioni/riduzioni/esenzioni spettanti (presentate nei termini) potrà essere acquisita esibendo, presso gli sportelli dell’ufficio fiscalità dell’Ente, copia dell’istanza e dell’avvenuta presentazione (numero e data protocollo o ricevuta di consegna via pec) per il ricalcolo di quanto dovuto senza alcuna somma aggiuntiva.

In alternativa tutte le istanze di revisione potranno essere trasmesse via e-mail o PEC, ai seguenti indirizzi: mail: fiscalita_locale@comune.bisceglie.bt.it; PEC: fiscalita_locale@cert.comune.bisceglie.bt.it.

GLI UFFICI DELLA FISCALITÀ LOCALE saranno sempre a disposizione nei seguenti giorni ed orari: lunedì, martedì, giovedì, venerdì dalle ore 8:30 alle 12:30; giovedì pomeriggio dalle 15:30 alle 17:00. Gli ingressi sono scaglionati per massimo n. 2 utenti alla volta al fine di garantire le norme di protezione dal Covid-19.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Modifica temporanea Ztl Centro Storico, Confcommercio: «C’è l’Ordinanza»

A seguito della richiesta avanzata da Confcommercio in data 20-01-2022, l’ Amministrazione Comunale ha emesso l’ordinanza sindacale in oggetto. Confcommercio e gli esercenti interessati ringraziano. L’Ordinanza, firmata il 26 gennaio dal Sindaco Angarano, prevede che per il periodo compreso da venerdì 28 gennaio a giovedì 31 marzo ci sia la temporanea disattivazione del varco elettronico […]

Pnrr e bandi in scadenza: Cgil, Cisl e Uil chiedono alla Asl Bat urgente cabina di regia

Il 28 febbraio scadranno i tempi per la partecipazione ai bandi, i sindacati vorrebbero verificare l’entità dei progetti su cui si sta lavorando   Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil insieme alle categorie dei pensionati e del pubblico impiego hanno inviato una missiva al commissario straordinario della Asl Bat Alessandro Delle Donne e […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: