Elezioni Regionali, altro colpo di scena: il Consiglio di Stato congela la surroga dei nuovi eletti

Il Consiglio di Stato ha sospeso l’efficacia dei provvedimenti con i quali il 1 dicembre scorso, a un anno dalle elezioni regionali in Puglia, il Tar aveva ridisegnato il Consiglio regionale, stabilendo che al posto di Mario Pendinelli (Popolari con Emiliano) e Peppino Longo (Con), sarebbero entrati in Consiglio Antonio Paolo Scalera (La Puglia Domani) e Vito De Palma (Forza Italia), in virtù della riduzione dei seggi spettanti alla maggioranza di centrosinistra da 29 a 27. Il giudice monocratico d’appello Claudio Contessa ha così accolto l’istanza cautelare presentata da Pendinelli e Longo, fissando, per la discussione, la camera di consiglio all’11 gennaio 2022.

Il Consiglio regionale aveva infatti già fissato per il 14 dicembre la seduta nella quale sarebbero stati proclamati i nuovi eletti. Il giudice nei due decreti motiva la decisione “considerato che deve essere demandata alla competente sede collegiale la questione relativa alle modalità di ricalcolo della cifra elettorale di riferimento per la determinazione del premio di maggioranza e all’eventuale esclusione, a tali fini, delle liste che non hanno superato la soglia di sbarramento”. Spiega inoltre che “nel bilanciamento fra i diversi interessi, la soluzione interinale più adeguata appare quella che consente di pervenire alla prossima camera di consiglio senza che si proceda a sancire la surroga in favore del ricorrente vittorioso in primo grado”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Angarano: “La riconferma del Vicepresidente Pedone consente la prosecuzione della sinergia istituzionale”

“Congratulazioni a Pierpaolo Pedone riconfermato Vicepresidente della Provincia di Barletta Andria Trani dal Presidente Bernardo Lodispoto. Una nomina che premia l’ottimo lavoro svolto dal Vicepresidente nei due anni precedenti e che consente di proseguire la proficua collaborazione istituzionale tra l’ente provinciale e il Comune di Bisceglie. La sinergia ha visto la nostra Città destinataria di […]

Asili nido e scuole per l’infanzia, altre possibilità dal Pnrr: Fata interroga l’amministrazione

Vittorio Fata e Rossano Sasso hanno sottoscritto un’interrogazione consiliare urgente a risposta scritta e orale per conoscere le intenzioni dell’amministrazione comunale di Bisceglie riguardo l’avviso pubblico che il ministero dell’istruzione ha diffuso, a valere sul Piano nazionale di ripresa e resilienza, per la realizzazione di strutture da destinare ad asili nido e scuole di infanzia. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: