Emergenza alimentare, Spina: «Escluse molte famiglie bisognose»

«Si corregga il bando per l’emergenza alimentare e si tutelino le persone più fragili senza dare priorità a chi risulta detentore di regolare contratto di locazione o mutuatario con garanzie economiche più solide.

Nei giorni di festa viene spontaneo il pensiero a coloro che si trovano in situazioni di difficoltà. Almeno quelle di natura economica possono essere alleviate dai fondi ingenti che Stato e Regione mettono a disposizione dei Comuni. Il recente bando comunale per la distribuzione delle risorse statali tra i cittadini contiene, però, delle chiare contraddizioni che devono essere superate immediatamente. Titolo preferenziale è’ il detenere un regolare contratto di locazione non scaduto, ma tutti sanno che chi è in difficoltà economica potrebbe non avere un contratto perché, magari, risulta sfrattato per morosità o perché non trova un proprietario che conceda in locazione la casa in assenza di precise garanzie economiche. Un altro titolo di preferenza è quello di avere un mutuo da pagare, ma tutti sanno che per una banca ti concede un mutuo solo se hai in famiglia un immobile da ipotecare o uno stipendio fisso (una situazione meno grave di coloro eh un mutuo possono solo sognare di averlo). Insomma, il bando di assistenza alimentare recentemente pubblicato dal Comune di Bisceglie esclude di fatto proprio le persone più drammaticamente indigenti e bisognose, che non hanno stipendio fisso o un’abitazione di propria proprietà o in regolare locazione .

Si intervenga subito per tutelare i cittadini più fragili riequilibrando i requisiti del bando iniquo! È’ questo l’augurio più bello per la festa odierna della Madonna Immacolata».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina in una nota.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: «Angarano ha distrutto il mio “SistemaGaribaldi” e Carlo Bruni»

«Carlo non ha sbagliato, ha solo pensato che quelli della “SVOLTA” fossero come il precedente sindaco Spina, che inventò il sistema Garibaldi con lui, non gli chiese assunzioni e lo lasciò libero di creare cultura. Si è fidato delle persone che dicevano di volere lo sviluppo culturale della città, dichiaravano di sostenere il sistema Garibaldi, […]

Il podcast “Buon vento, Bisceglie!” di Libera il futuro. Primo episodio: “La città del teatro e della musica”

Il Movimento Libera il futuro commenta quel che succede in città, cogliendo l’occasione per riproporre “Idee semplici e proposte concrete”, alcune delle quali già presenti nel manifesto programmatico #primaleidee (link: https://www.liberailfuturo-bisceglie.it/prima-le-idee/). Lo fa con il podcast “Buon vento, Bisceglie” offrendo “a chi è stanco delle solite voci che si rinfacciano vecchie responsabilità e nuove mancanze” un […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: