Inaugurata la nuova sala rianimazione dell’Ospedale di Bisceglie

Giovedì 9 dicembre alle ore 10 all’ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie si è tenuta l’inaugurazione della nuova sala della unità operativa di Rianimazione alla presenza di Alessandro Delle Donne (Commissario straordinario Asl Bt), Vito Campanile (Direttore Sanitario Asl Bt), Giuseppe Nuzzolese (Direttore Amministrativo Asl Bt), Andrea Sinigaglia (Direttore Sanitario Ospedale Bisceglie), Maria Antonietta Paccione (Direttrice UOC Anestesia e Rianimazione Ospedale di Bisceglie), Angeloantonio Angarano (Sindaco di Bisceglie).

La nuova sala rianimatoria ospita 8 posti letto ed è stata realizzata in continuità con la sala originaria da 6 posti letto: l’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione ha dunque oggi un totale di 14 posti letto. La Rianimazione è dotata di un sistema di sorveglianza con monitor in grado di garantire il controllo continuo dell’attività di assistenza. Il progetto è stato realizzato dall’Area gestione tecnica dell’Asl Bt, diretta dall’ingegnere Carlo Ieva, e i lavori sono stati regolarmente eseguiti e collaudati in quattro mesi. Il progetto rientra tra le misure per il contenimento e il contrasto all’emergenza epidemiologica Covid-19. L’importo sostenuto per i lavoro è di circa 430mila euro, oltre Iva. Tutti i letti sono dotati di monitor tecnologicamente avanzati e di respiratori dedicati.
“La Rianimazione dell’Ospedale di Bisceglie dedicato al Covid fin dal primo momento, ha gestito tutti i primi pazienti più critici positivi al Covid – dice Alessandro Delle Donne, Commissario straordinario Asl Bt – in una fase successiva siamo stati in grado di aggiungere l’attività della piastra rianimatoria di Barletta. Oggi questo reparto non ospita pazienti positivi al Covid, ma è sempre pronto alla trasformazione in 72 ore. L’attivazione di questa importante sala da 8 posti letto garantisce la copertura di assistenza dovuta. Ringrazio la responsabile, dott.ssa Paccione, e tutti gli operatori che si sono impegnati nei mesi scorsi nella gestione del Covid e per il loro prezioso e costante lavoro quotidiano”.
L’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione di Bisceglie aggiunge alle attività rianimatore e a quelle di anestesia in sala operatoria, anche importanti attività di terapia del dolore per la corretta gestione del dolore cronico, oncologico e artrosico. L’ambulatorio è dotato di spazi e personale dedicato e formato su questo tipo di assistenza: viene garantito trattamento farmacologico specifico, infiltrazioni mirate e neurolisi con radiofrequenza pulsata. Vengono inoltre effettuate infiltrazione di PRP (plasma arricchito di piastrine) e infiltrazioni di cellule staminali nelle patologie artrosiche e nelle tendinopatie. Lo stesso ambulatorio consente il posizionamento di accessi vascolari complessi di tipo Picc Port per pazienti con terapie prolungate o oncologici.
“Siamo molto contenti della attivazione di questa nuova sala con 8 posti letto – dice la responsabile Maria Antoniella Paccione – questo è un reparto che è molto cresciuto nel corso degli anni. Abbiamo risposto con l’attenzione dovuta a quanto ci ha richiesto la gestione dei pazienti Covid e oggi che l’ospedale è tornato alle sue attività ordinarie consentiamo una attività operatoria costante con discipline diverse e setting di intervento diversi. La ripresa ci ha consentito anche di riprendere le attività di assistenza legate all’ambulatorio di terapia del dolore”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Modifica temporanea Ztl Centro Storico, Confcommercio: «C’è l’Ordinanza»

A seguito della richiesta avanzata da Confcommercio in data 20-01-2022, l’ Amministrazione Comunale ha emesso l’ordinanza sindacale in oggetto. Confcommercio e gli esercenti interessati ringraziano. L’Ordinanza, firmata il 26 gennaio dal Sindaco Angarano, prevede che per il periodo compreso da venerdì 28 gennaio a giovedì 31 marzo ci sia la temporanea disattivazione del varco elettronico […]

Pnrr e bandi in scadenza: Cgil, Cisl e Uil chiedono alla Asl Bat urgente cabina di regia

Il 28 febbraio scadranno i tempi per la partecipazione ai bandi, i sindacati vorrebbero verificare l’entità dei progetti su cui si sta lavorando   Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil insieme alle categorie dei pensionati e del pubblico impiego hanno inviato una missiva al commissario straordinario della Asl Bat Alessandro Delle Donne e […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: