La Befana alla Caritas di Bisceglie

Povera Befana: ha dovuto fare un surplus di lavoro e non ha fatto in tempo a consegnare tutti i doni il 6 gennaio, perciò in Caritas è arrivata il giorno 8. Eppure non sono mancate valide aiutanti: le Befanine Angela ed Andreina  l’hanno aiutata instancabili.

Erano tante le operazioni da effettuare. Oltre al cesto di libri donati dalla libreria “Prendi luna” ed ai giocattoli portati dalla Croce Rossa di Molfetta, c’erano tutti i giochi che sono stati “donati” dai Biscegliesi nel corso dell’anno. Andavano controllati, “sanati” ( dal punto di vista igienico), separati per fasce d’età e per sesso, incartati e disposti in bell’ordine pronti per essere distribuiti.

Ai giochi si è aggiunto un “dolce pensiero” rappresentato da cioccolatini e panettone.

E tutto questo lavoro non è stato breve!!!!

Purtroppo l’acuirsi della pandemia e la pioggia hanno reso meno festosa la distribuzione.

Inviate dalle Caritas parrocchiali, sono giunte presso i Cappuccini tante famiglie, ma  i bimbi più piccoli sono rimasti a casa; in fila coi genitori si sono visti bambini dai sei anni in su. Per evitare affollamenti nel locale dell’emporio ecosolidale dove erano stati disposti i doni, si entrava uno alla volta; ogni genitore enumerava età e sesso dei figli e le Befanine provvedevano a scegliere i doni adatti a quell’età.

Gli occhi  di tutti erano  sorridenti sia per l’abbondanza dei doni ricevuti sia per i dolci: purtroppo la mascherina, ancora una volta, impediva di vedere le espressioni sorprese e felici dei bimbi presenti ma anche dei genitori.

Se tutto questo è stato possibile lo si deve alla generosità dei nostri concittadini ed alla sensibilità di Cetta e Mauro, titolari della libreria Prendi Luna, e dei volontari della Croce Rossa. Sembra riduttivo dire solo “Grazie”, ma  anche questa è  solidarietà: si manifesta in tantissimi modi e ci fa sentire utili e vicini a chi ne ha bisogno….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

«Gettato a mare, senza un “grazie”»: lettera aperta al direttore di SistemaGaribaldi, Carlo Bruni

Ciao Carlo, le cose minori e minime in cui ci dibattiamo noi oggi non meritano certo una “consolatio”, ma io ho voluto scriverti lo stesso. Hai sbagliato, Carlo. Hai dichiarato a tutti il tuo programma. Lo hai fatto in maniera esplicita, già nell’emblema. SistemaGaribaldi. Persino l’assenza di bianco tipografico tra le parole, ad indicare che […]

Sua Maestà il Dialetto, iniziativa social della Pro Loco di Bisceglie

Simpatica iniziativa volta al recupero e alla salvaguardia del dialetto, quella pensata dalla Pro Loco Unpli di Bisceglie che, in occasione della Giornata nazionale del Dialetto celebrata in tutta Italia oggi 17 gennaio, invita a realizzare uno scatto o un video in cui sia protagonista il dialetto.“In occasione della Giornata Nazionale del Dialetto realizza dal […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: