11 febbraio Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza

Nel movimento globale verso la scienza aperta, l’uguaglianza di genere è fondamentale nel processo scientifico e i risultati sono rilevanti per la società. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la risoluzione A/RES/70/212 individuando l’11 febbraio Giornata Internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza, al fine di ottenere il pieno ed equo accesso e la partecipazione alla scienza per le donne e le ragazze. L’UNESCO (www.unesco.org) sta svolgendo un ruolo chiave nella promozione delle donne e delle ragazze nella e per la scienza.

Il Seminario che il Club per l’UNESCO di Bisceglie, il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Bisceglie e l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Barletta – Andria – Trani in collaborazione con il CIHEAM Bari,  Città di Bisceglie, FICLU (Federazione Italiana Associazioni e Club per l’UNESCO), hanno promosso, per the WOMEN and GIRLS in SCIENCE al LICEO da Vinci, dal titolo LA BIODIVERSITA’ del MEDITERRANEO “Le nuove regole europee sugli OGM per combattere la Xylella fastidiosa” si  è concentrato sulla realtà che la scienza e l’uguaglianza di genere sono entrambe vitali per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo concordati a livello internazionale, inclusa l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

L’evento in direttta a partire dalle ore 16:00 di venerdì 11 febbraio, è stato  rivolto agli studenti delle Classi quinte, coordinati dai docenti di scienze, che si  sono collegati da casa

Ospiti della Giornata mondiale,  due rinomate ricercatrici dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, al fine di promuovere tra le giovani donne la passione per le scienze e di fornire loro modelli di carriera da poter emulare.

Il tema scelto per quest’anno è stato l’emergenza fitosanitaria della “Xylella fastidiosa“,  che sta determinando un cambiamento radicale del nostro paesaggio e significative ripercussioni sull’economia dell’olio d’oliva made in Puglia.

Insieme alla dr.ssa Ornella INCERTI (Biotecnologa CIHEAM Bari) e alla dr.ssa Marinella GIANNELLI (Funzionaria CIHEAM Bari), si è parlato  della ricerca incessante per fermare la diffusione del batterio nel Bacino del Mediterraneo, ma anche del ruolo degli OGM nella nostra alimentazione ed in particolare della ricerca sulle specie di alberi d’ulivo resistenti al batterio, temi nei quali le attività di ricerca dell’IAMB CIHEAM sono all’avanguardia.

Ha salutato a nome  del Direttore CHIEAM Bari, dott. Maurizio RAELI, la dott.ssa Rosanna QUAGLIARIELLO, Head External and Communication Office CIHEAM IAM – BARI che si è soffermata  sulle attività dell’Istituto che vertono su tutte le tematiche collegate con l’agricoltura sostenibile, quali: sicurezza alimentare, riduzione della povertà, rafforzamento istituzionale, uso efficiente delle risorse naturali, aumento della produzione e produttività agricola, promozione dell’agricoltura biologica, sviluppo di sistemi alimentari sostenibili, adattamento al cambiamento climatico, gestione integrata delle zone costiere, empowerment delle donne, pesca e acquacoltura. Il CIHEAM Bari è presente con i propri progetti in più di 20 Stati africani e mediterranei ed il suo network include centinaia di partnership con istituzioni, mondo accademico, società civile ed imprese. (https://www.iamb.it/it/about/bari_institute)

Il CIHEAM Bari, sempre presente nei Piani d’Azione del Club biscegliese, fondato nel 1962, è organo del Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei (CIHEAM), organismo intergovernativo al quale aderiscono tredici paesi dell’area del Mediterraneo. Il CIHEAM Bari è un Istituto per la formazione post laurea, la ricerca scientifica applicata e la progettazione di azioni di partenariato in loco nell’ambito dei programmi di cooperazione internazionale.

Sono inoltre, intervenuti il  Dirigente Scolastico, prof. Donato MUSCI, l’Arch, Teresa GUALTIERI – Presidente naz. FICLU, dott. Giovanni NAGLIERI – Assessore Igiene e Sviluppo Urbano Sostenibile, Ambiente e  Mobilità Sostenibile, Marketing territoriale, turismo, Diritti e Benessere degli Animali  – Città di Bisceglie che ha dato i saluti del Sindaco dott. Angelantonio ANGARANO.   Le conclusioni al  Geologo prof. Salvatore  VALLETTA  e di Pina CATINO- Presidente  Club per l’UNESCO di Bisceglie .  e

Ha moderato l’Arch. Prof,ssa Eliana De NICHILO

La Giornata Internazionale Gode del Patrocinio Unione Europea , Regione Puglia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Circolo dei lettori, Presidio del libro Bisceglie: la “Festa dei Lettori” fino al 5 ottobre

La Festa dei lettori, alla sua XVIII edizione, promossa dalla Regione Puglia, Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, in collaborazione con l’associazione Presidi del Libro, torna quest’anno con un nuovo tema affascinante: “Homo sapiens”. Ci interrogheremo sulla nostra natura e rifletteremo sul nostro futuro, individuale e collettivo, e su cosa significhi realmente essere umani ed essere […]

Spazio Sonenalè: apre a Bisceglie un laboratorio permanente di ricerca artistica

La Compagnia Sonenalé festeggia 10 anni di attività e per celebrare questo traguardo importante apre a Bisceglie lo Spazio Sonenalé, uno spazio di ricerca sulla danza, sul corpo e sul movimento, un contenitore in cui far nascere idee, sviluppare e coltivare esperienze.   La compagnia, fondata a Milano nel settembre 2012 da Riccardo Fusiello, coreografo […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: