“L’Italia sul serio”, Azione si presenta. Tutti i nomi della segreteria provinciale Bat

Dopo i congressi dei territori, determinanti per la formazione degli organi direttivi e di indirizzo politico delle sezioni provinciali e regionali del partito, Azione giunge al suo primo Congresso nazionale, quello fondativo. Anche il gruppo della provincia BAT, insieme agli amici delle altre province pugliesi, ha contribuito alla buona riuscita del consesso tenutosi a Roma nelle giornate del 19-20 febbraio. “L’Italia sul serio” è un messaggio che lanciamo con forza all’Italia e al suo elettorato, ai cittadini consapevoli della necessità – oggi non più rinviabile – di fondare una nuova area politica e prima ancora di riflessione in cui convivano la predilezione per le competenze e la meritocrazia con un’attenzione sempre forte (ed oggi non scontata) verso il disagio, le disparità, le lacerazioni che affliggono la nostra società.

Di una nuova linfa politica e ideale abbiamo tutti noi un bisogno quasi vitale; di incontri e incroci di culture politiche sentiamo tutti l’esigenza. Pertanto, pensiamo che il passo fondamentale per animare e coltivare questo sogno di rinnovamento democratico, di rifondazione della politica, sia quello di chiudere definitivamente con le preclusioni e aprire le porte del dialogo e del confronto dialettico, affinché altri attori politici, sulla base della condivisione dei due grandi e irrinunciabili principi dell’europeismo e della liberal-democrazia, siano coinvolti in quest’opera. Azione è un partito che nasce, quindi, per combattere e vincere due battaglie parallele: da un lato, sconfiggere il populismo e la rassegnazione antipolitica, dall’ altro rendere popolare, attrattiva, convincente, apprezzata e diffusa nell’elettorato la proposta di un soggetto politico riformista, moderato e affidabile nel modo di interpretare la propria vita nelle istituzioni ma radicale e spregiudicato nella lotta delle idee.

Il neoeletto segretario nazionale, Carlo Calenda, intende da qui in avanti portare a compimento il suo progetto innovativo, con la passione, la responsabilità e la lungimiranza (per dirla con Max Weber), che lo contraddistinguono; lo farà a partire dal contributo delle amministrazioni locali, veri serbatoi di civismo ed esperienza di governo.

 

NOMINA DELLA SEGRETERIA PROVINCIALE

Inoltre, il 18 febbraio si è riunito il direttivo

 

provinciale e ha provveduto alla nomina del nuovo esecutivo. Oltre al segretario Nicola Colangelo, ne faranno parte:

Lazzaro Di Trani ed Emanuele Riccardi (vicesegretari);

Nicola Zizzi e Paolo Salerno (turismo);

Vincenzo Smurro ed Elio Belsito (enti locali e organizzazione);

Vincenzo Locuratolo (urbanistica);

Stefania D’Addato (comunicazione);

Pietro Di Mango e Andrea De Zio (sviluppo economico);

Sergio Colangelo (tesseramento);

Riccardo Nicolamarino (politiche giovanili);

Francesco Diterlizzi (sanità);

Riccardo Somma e Maria Capodivento (scuola);

Lazzaro Di Trani e Maria Grazia Cinquepalmi (ambiente);

Francesco Nacci (dipartimenti);

Mauro Dell’Orco e Biagio Di Nunno

 

(università e trasporti);

Stefania D’Addato e Pasqua Damato (pari opportunità);

Luigi Cassanelli e Ruggero Capodivento (agricoltura);

Francesco Nacci e Rosa Ferraraccio (rapporti istituzionali).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: «La cultura cittadina maltrattata da “La Svolta”»

«Dopo 4 anni di amministrazione Angarano-Silvestris, IL TEATRO DEI PICCOLI DEL “ Sistema Garibaldi” con sponsors biscegliesi emigra a Corato: “non è a me”. 2) PER 4 anni di seguito Battiti Live non sceglie Bisceglie: “non è’ a me!” 3) 4 retrocessioni in 4 anni della massima squadra di calcio Bisceglie 1913 dopo dodici anni […]

“Bisceglie Illuminata” al Sindaco: «Dopo due anni la Biblioteca comunale è ancora chiusa»

«Le scuole di ogni ordine e grado stanno volgendo al termine, ma della biblioteca comunale non si vede l’ombra. Esattamente due anni fa il movimento Bisceglie Illuminata presentava delle proposte per rendere la biblioteca comunale più moderna e funzionale. Dopo anni di chiusura della biblioteca gli studenti non hanno ancora un luogo di aggregazione culturale, di […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: