Spina: «Rinvio concorsi? Angarano ha perso onore e dignità»

«Angarano e La Svolta dimostrino una volta tanto coraggio e rispettino la legge pubblicando le motivazioni dei rinvii e rispondendo in Consiglio Comunale come è obbligo per gli amministratori pubblici.

Si rimane esterrefatti a vedere come un Sindaco e la sua giunta giungano a perdere ogni dignità e onore con risposte, non sulle questioni sollevate, ma offendendo chi le ha sollevate e, addirittura, attaccando i concorsi di 15 anni fa che lo stesso sindaco e il suo assessore Rigante hanno utilizzato per far assumere, con tanto di voto in conflitto di interesse, il marito dello stesso assessore.

Lo stile rimane lo stesso: chiudono i parchi e fanno le foto vicino alle giostrine dicendo il contrario.

Fanno le foto con assegni da 120 mila euro da restituire ai biscegliesi e triplicano le tariffe e le tasse.

Ora dicono che i loro concorsi sono regolari ma li rinviano, in violazione di legge, senza motivazione , creando disagi e danni ai candidati. Dicono che rispettano la legge e la trasparenza, ma scelgono la società dei quiz a trattativa privata e non rispondono alle interrogazioni consiliari da dicembre come obbliga la legge. Angarano venga a rispondere in consiglio carte alla mano, invece che sulla stampa con le solite chiacchiere senza documenti . Non molliamo l’attenzione e attediamo perché è’ un diritto dei consiglieri comunali e dei cittadini le seguenti risposte:

Perché hanno scelto a trattativa privata la stessa ditta dell’ARPAL CON SEDE a Napoli e non una delle altre centinaia ditte esistenti in Italia magari con un avviso pubblico? Perché sono stati inseriti nei sorteggi dei componenti delle commissioni nomi non compresi nelle short list? Perché non sono pubblicate le banche dati dei quiz? Perché nel concorso degli agenti di polizia locale non è previsto il requisito della patente A e non è prevista la prova attitudinale? Perché forse la selezione è’ stata affidata totalmente alla società privata dei quiz, la stessa che ha fatto tante stranezze all’Arpal del direttore generale dello stesso partito dell’assessore alla polizia locale Natale Parisi, con quiz “particolari”su “peter pan”? Tra i candidati ci sono nomi illustri che sono stati già scelti? E infine perché non dicono, come è obbligatorio fare, il motivo dei rinvii se la motivazione è’ un elemento essenziale di ogni atto amministrativo? Una volta tanto Angarano non fugga dal confronto con risposte farlocche che offendono l’intelligenza dei cittadini e dei candidati e venga a rispondere come chiedo da 4 mesi in consiglio comunale».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina in una nota.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

La Notte: «Angarano, a che punto siamo con la realizzazione del programma elettorale del 2018?»

«Sono francamente deluso dalle parole del primo cittadino che ha utilizzato nei miei confronti, solo per aver voluto dare ulteriori osservazioni ai nostri imprenditori e cittadini in relazione alla Legge Regionale 11/2022, su cui ho fornito i miei suggerimenti e che ho votato favorevolmente. Forse, il Primo cittadino dimentica una cosa importante: l’obiettivo di noi […]

Nuove case popolari in zona Crosta, Sindaco: 20 alloggi scorrendo le graduatorie

Nella mattinata di martedì 4 ottobre, il Sindaco Angarano ha effettuato un sopralluogo sul cantiere per la costruzione di nuove case popolari di via Crosta. «Venti nuovi alloggi -scrive il Primo cittadino- che saranno assegnati scorrendo la graduatoria approvata dalla nostra amministrazione. In pochi anni, malgrado la pandemia, abbiamo sbloccato tante procedure burocratico-amministrative che erano […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: