Un’altra proroga per il servizio di igiene urbana, Spina: «Tari impazzita e senza controllo»

«Igiene Urbana a Bisceglie: altra proroga (la ventiduesima in 4 anni) per 7 mesi utilizzata per un appalto diretto a trattativa privata per circa 4 milioni, con la Tari impazzita e senza controllo!

Ogni giorno ne fanno una! La squadra di governo della SVOLTA della “legalità” con Angarano di punta , Silvestris in regia, Mauro Di Pierro nello staff sindacale con doppio stipendio di pensionato (in zona inconferibilità) e Naglieri assessore all’ambiente sulla fascia sinistra, continua a sfornare “capolavori” quotidiani, inventandosi l’istituto dell’appalto ponte in attesa della “gara ponte”, che la legge regionale ha previsto proprio per evitare l’abuso delle proroghe. La ventiduesima proroga (determinazione n.528/2022),quella sotto l’egida dell’assessore all’ambiente Naglieri, oggi diretto ambasciatore di Angarano nel mondo dei rifiuti, rappresenta la più brutta pagina amministrativa della storia biscegliese.

Approfittando dell’assenza di una figura terza del segretario generale come responsabile dei controlli anticorruzione (il dirigente dell’area finanziaria che ha firmato il suo parere sulla proroga in questione non può esercitare tale controllo quale segretario generale), la squadra della “legalità” biscegliese ha ritardato, come ha fatto per il “camping”, le procedure di gara per giungere poi all’ennesima proroga per 7 mesi con la gara già “approvata “ dal consiglio comunale e l’appalto scaduto da gennaio 2022 (perché non hanno preparato gli atti per tempo?). Un trucchetto per bambini che servirà alla Svolta per seguire con più “autorità “ verso il gestore privato le assunzioni estive, nei mesi scorsi sollecitate anche con note scritte di raccomandazione.

Il silenzio assordante delle opposizioni come il PD inquieta maggiormente, visto che i loro consiglieri comunali parlano di tutto, di sport, di costumi e questioni di massimi sistemi, tranne che delle gravi situazioni amministrative dei debiti fuori bilancio e delle reiterate proroghe degli appalti biscegliesi, con le mense gestite per un anno senza l’obbligatorio direttore dell’esecuzione del contratto che tutelasse i bambini. Che sarebbe oggi la città senza il controllo dei pochi consiglieri di opposizione che non si vendono e difendono i cittadini?».

Lo scrive in una nota il consigliere comunale Francesco Spina.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ambasciatore Repubblica Ceca a Bisceglie. Angarano: «Ben vengano accordi e intese commerciali»

Con la visita nella nostra Città dell’Ambasciatore della Repubblica Ceca a Roma, Hana Hubáčková, accompagnata dal Console per l’Italia Jana Karfikova e dal neo Console onorario per la Puglia, Riccardo Di Matteo Bisceglie scrive una pagina importante per la comunità, foriera di collaborazioni e prospettive di sviluppo, in tutti i campi. Abbiamo accolto la delegazione […]

Consegnate nuove spiagge con ciottoli, Angarano: “Felici e orgogliosi, si realizza un sogno”

“Oggi siamo felici e orgogliosi, si realizza un sogno frutto di impegno, programmazione, capacità amministrativa, visione”. Ha cominciato così il suo intervento il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, questa mattina nella consegna simbolica alla cittadinanza delle nuove spiagge con ciottoli sulla litoranea di ponente, dal lido delle vergini passando per il teatro Mediterraneo spingendosi verso […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: