Angarano: «Troppa inciviltà», chiusa al transito la nuova area mercatale (quando non c’è mercato)

L’Amministrazione comunale ha disposto il divieto di transito a tutti i veicoli sull’intera estensione della superficie pavimentata della nuova area polifunzionale di Via San Martino ad eccezione dei veicoli degli operatori commerciali, dei veicoli di soccorso, di polizia, dei mezzi per la pulizia stradale nonché di quelli autorizzati dal Comando di Polizia Locale in occasione di eventi pubblici. Lo stabilisce l’ordinanza n. 203 del 25 ottobre 2022 a firma del dirigente della Ripartizione della Polizia Locale, Protezione civile, Sicurezza e Viabilità. Saranno pertanto installati appositi cartelli di divieto di transito e collocati dissuasori di transito ai tre varchi di accesso dell’area pavimentata nei giorni e nelle fasce orarie in cui non si svolgono il mercato del martedì o altri eventi pubblici. I trasgressori rischiano sanzioni da 87 a 344 euro (art. 7 comma 13 del Codice della Strada).

“Un provvedimento a cui siamo stati costretti dall’inciviltà di qualcuno, al fine di scongiurare episodi inammissibili come quelli avvenuti in questi giorni quando non è allestito il mercato”, ha sottolineato il Sindaco Angelantonio Angarano. “Come sempre alcuni non hanno il minimo rispetto per il bene pubblico né per un’area così moderna e importante per l’economia, la crescita e lo sviluppo della Città. Abbiamo quindi stabilito di inibire materialmente l’accesso all’area e faremo tutto ciò che è necessario per preservarla da vandali e incivili. Faccio appello a tutti i cittadini perbene, la stragrande maggioranza di noi biscegliesi, a collaborare affinché questa nuova area pubblica sia a cuore di tutti, considerando che parliamo di un luogo che viene utilizzato per lavoro da centinaia di operatori e viene frequentata da migliaia di persone”.

Il provvedimento, inoltre, introduce una serie di modifiche migliorative alla viabilità stradale nell’area polifunzionale di via San Martino, come l’istituzione del senso unico di marcia con direzione verso via Imbriani della carreggiata interna (dove sono collocati i parcheggi) il cui accesso è previsto dai varchi frontali ai civici 81 e 83 e l’uscita dal varco frontale al civico 87, con la relativa installazione di segnaletica verticale indicante l’entrata e l’uscita e l’adeguamento della segnaletica orizzontale (frecce di direzione).

È stata disposta la segnaletica di divieto di accesso in prossimità del varco in uscita su via San Martino di fronte al civico 87, eccetto per i veicoli degli operatori commerciali nella fascia oraria compresa dalle ore 6 alle 8. Sono stati aumentati i posti auto riservati ai disabili e individuati due spazi di sosta riservati agli autobus urbani sul margine destro di entrambe le corsie di marcia di via San Martino, praticamente nelle vicinanze dell’ingresso principale dell’area mercatale.

L’ordinanza, infine, prevede l’allocazione di dissuasori di transito presso le interruzioni dello spartitraffico che divide la carreggiata di via San Martino dalla rotonda sita in via Terlizzi sino alla rotonda con via M.R. Imbriani, al fine di impedire le svolte ad U per tutti i veicoli in quanto altamente pericolose per la sicurezza della circolazione e causa di numerosi sinistri rilevati dagli organi di polizia stradale, garantendo comunque il transito pedonale anche per persone affette da disabilità.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Area Mercatale, Spina: «Angarano senza educazione istituzionale, intervenga immediatamente con collaudi e autorizzazioni» (IL VIDEO)

«Angarano ritrovi educazione istituzionale e risponda ai cittadini e alle opposizioni nel merito dei problemi sollevati, non con le offese personali: l’area mercatale va ultimata, collaudata e poi gestita secondo Legge. Gli amministratori de “La Svolta”, Angarano in testa, la finiscano di offendere le persone e coloro che da consiglieri democraticamente fanno il loro dovere […]

Area mercatale, Angarano si rifugia in un attacco a Spina: “Da che pulpito vien la predica”

“Da che pulpito vien la predica. Parla proprio lui che era famoso per inaugurare le opere ancora incomplete, come avvenuto per esempio con la piscina con i muri di cartongesso e senza la bitumazione degli annessi. Purtroppo in pochi sanno che sono state utilizzate senza idonea agibilità strutture come il teatro Mediterraneo, il teatro Garibaldi, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: