M5S, Il faro-Pci, “Libera il Futuro”: “I cantastorie e le coalizioni minestrone. È possibile un’altra Bisceglie”

Ma certi personaggi sulla cresta dell’onda pensano che i biscegliesi abbiano tutti la memoria corta e non sappiano riconoscere i cantastorie?
I palazzi alla Bi Marmi
Oggi i nuovi ambientalisti  propongono parchi a mare a levante, nonostante amici assessori (fra cui quello all’urbanistica) abbiano approvato la lottizzazione della Bi Marmi e qualche amico consigliere in maggioranza sia anche proprietario di suoli in quell’area. Dove erano questi novelli paladini del verde negli ultimi anni?
Il parco a ponente e le politiche urbanistiche
I green patriots redivivi vogliono fare il parco a ponente. Tuttavia, in questi anni potevano far acquistare al comune i suoli all’asta dell’ex CDP. Ma non ci sono riusciti, nonostante amici assessori all’urbanistica e al bilancio. Oggi dovremmo acquistare le aree da un privato ad un costo maggiore della base d’asta o con compensazioni edilizie milionarie in altre zone della città. Ma questi Sancho Panza a tinte verdi ci prendono tutti per sciocchi creduloni? Perché non hanno portato in Consiglio il nuovo Pug e non hanno fatte rientrare nel nuovo strumento urbanistico le previsioni di nuovi parchi, evitando anche altre speculazioni edilizie in variante (vedi lottizzazioni di Via Ricasoli e Via Padre Kolbe) approvate  anche con accondiscendenza di alcune opposizioni in Consiglio Comunale?
Le biciclette ai giovani
I bikers da tastiera oggi, come nel 2018, propongono bici ai giovani 14enni. Ma sempre gli amici evergreen di cui sopra a maggio 2022 hanno bocciato i nostri  emendamenti al bilancio per investire 250.000 euro all’anno proprio in contributi totali e parziali all’acquisto delle bici per i giovani.
I biscegliesi sono stanchi di cantastorie a destra, sinistra o centro e delle ricette politiche minestrone, utili solo per vincere a tutti i costi. Serve raccontare la verità, dura e cruda, e mettere in campo con entusiasmo e partecipazione una visione diversa di città.
Storie tutte nuove e di rinascita, cantate dai soliti menestrelli, hanno stancato. Serve piuttosto “tutta un’altra storia”. E a breve presenteremo la nostra proposta di “Un’altra Bisceglie”. Sicuramente diversa dalle favole elettorali recitate dai vecchi cantastorie!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Area Mercatale, Spina: «Angarano senza educazione istituzionale, intervenga immediatamente con collaudi e autorizzazioni» (IL VIDEO)

«Angarano ritrovi educazione istituzionale e risponda ai cittadini e alle opposizioni nel merito dei problemi sollevati, non con le offese personali: l’area mercatale va ultimata, collaudata e poi gestita secondo Legge. Gli amministratori de “La Svolta”, Angarano in testa, la finiscano di offendere le persone e coloro che da consiglieri democraticamente fanno il loro dovere […]

Area mercatale, Angarano si rifugia in un attacco a Spina: “Da che pulpito vien la predica”

“Da che pulpito vien la predica. Parla proprio lui che era famoso per inaugurare le opere ancora incomplete, come avvenuto per esempio con la piscina con i muri di cartongesso e senza la bitumazione degli annessi. Purtroppo in pochi sanno che sono state utilizzate senza idonea agibilità strutture come il teatro Mediterraneo, il teatro Garibaldi, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: