Universo Salute, “La parola che cura”. La cultura, l’arte, la bellezza come risorse per il benessere della comunità

Cinque anni fa, nel momento del passaggio alla nuova Proprietà, ha avuto inizio un percorso di collaborazione tra il Circolo dei lettori – Presidio del libro di Bisceglie e Universo Salute, che ha trovato la sua manifestazione nel progetto ormai quadriennale “La parola che cura”, caratterizzato da un insieme di eventi collocati all’interno del complesso ospedaliero, oltre che in città: dai laboratori di lettura e narrazione creativa con i pazienti, ma anche con centinaia di bambini e ragazzi delle scuole cittadine, eventi musicali, teatrali e artistici, percorsi formativi, gruppi di lettura e incontri letterari, oltre a momenti di riflessione e approfondimento sulle tematiche della salute.

5 anni di collaborazione con il Circolo dei lettori Presidio del libro di Bisceglie, per offrire all’universo di pazienti e ospiti dell’Opera Don Uva, ma anche all’intera città, una nuova Biblioteca, l’Isolachenoncè e un Archivio storico che ha ottenuto nel marzo del 2020 il riconoscimento di Archivio di alto interesse storico dalla Ministero della Cultura.

Una riflessione a tutto campo vedrà il 23 ottobre prossimo, dalle 10 alle 13 nella Sala convegni della Palazzina amministrativa – Universo Salute – Bisceglie studiosi ed esperti confrontarsi con il management di Universo Salute e del Circolo dei lettori in un convegno che sarà l’occasione per festeggiare il terzo compleanno della Biblioteca Isolachenoncè, fare il punto sulla valorizzazione dell’Archivio storico e presentare il nuovo progetto che porterà anche a Foggia le esperienze costruite in questi anni a Bisceglie.

Parteciperanno: Paolo Telesforo, Vice presidente esecutivo Universo Salute; Luca Vigilante, Amministratore delegato Universo Salute; Rosa Leuci, Presidente Circolo dei lettori presidio del libro di Bisceglie; Assunta De Santis, Circolo dei lettori Bisceglie, referente del progetto Archivio storico; Rosa Gallelli, Professore associato Didattica e pedagogia speciale Università degli Studi di Bari; Giovanna Del Giudice, Presidente Associazione Conferenza Basaglia; Marco Giacomo Bascapè, Soprintendente, Soprintendenza archivistica e bibliografica Puglia. Parteciperà da remoto la dott.ssa Gabriella Romano autrice di una ricerca finanziata dalla Fondazione Gerda Henkel Siftung che coinvolge anche il patrimonio archivistico biscegliese. Inoltre sono state invitate alcune classi di istituti superiori cittadini.

La bellezza, l’arte e la cultura hanno ritrovato piena cittadinanza all’interno dell’Opera Don Uva, costituendo anche una preziosa cerniera e un sistema di scambio tra il dentro e il fuori. Un segno importante di questo percorso è stata nel 2019 l’apertura della Biblioteca Isolachenoncé, affidata da Universo Salute al Circolo dei lettori, diventata presto un punto di riferimento della vita culturale cittadina, di associazioni giovanili, di gruppi di studenti che ne usano gli spazi per lo studio.

Sempre il 23 ottobre, nel pomeriggio, la Biblioteca festeggia il terzo compleanno con La festa delle storie: dalle 17 letture animate per bambini e genitori, giochi e scoperta dei tanti libri per bambini e ragazzi e delle occasioni offerte alla città dal progetto Cento storie piccine.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Andrea Simone De Nicolò pubblica un libro su Aldo Gigante. In programma anche tre opere che saranno eseguite a Bisceglie

Aldo Gigante fu una figura di spicco del secolo scorso nel panoramica musicale del nord Barese. Nativo di Molfetta, operò soprattutto a Bisceglie ove formò generazioni di bambini e ragazzi al pianoforte ed alla musica, che poi sono divenuti apprezzati professionisti del territorio e musicisti, tra i quali il celebre Riccardo Muti. Del noto artista […]

Il politico Marco Ferrando a Bisceglie per presentare il suo ultimo libro

Narrativa: “Stalin e il PCI – Tra mito e realtà” (Red Star Press – Hellnation Libri), una lettura politica e sociale sul rapporto tra il Cremlino e le botteghe oscure e sul fenomeno staliniano in una ricostruzione utile alla comprensione della sorte del movimento operaio in Italia.   La libreria Prendi Luna book & more […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: