«Il Comune vende all’asta molte proprietà per coprire i debiti»

«Fine anno come sempre col botto… Amministrativo. Il 10 gennaio prossimo il Comune svende all’asta tutte le sue proprietà e gli immobili per coprire i suoi debiti (compresi gli immobili in locazione alle associazioni di volontariato della città).

Oggi è il giorno degli auguri. Avrei preferito in questi giorni di festa non fare comunicazione politica e amministrativa. Ma come arriva il momento delle distrazioni e delle feste, al Comune si vendono anche i rubinetti e presto non lasceranno più nulla a chi viene dopo e agli ignari cittadini.

Un peccato davvero vedere gli sforzi e gli investimenti di tanti anni delle precedenti amministrazioni buttati all’aria da questi signori, che stanno avvelenando i pozzi amministrativi prima di andar via. Sono costretto, per mia coscienza di uomo e di consigliere, a onorare il mio impegno, come sempre ho fatto in questi 5 anni di opposizione, garantendo il controllo e la tutela della legalità nella caotica e opaca azione amministrativa comunale. Mentre i due candidati di questa divisa amministrazione Angarano e Silvestris fanno i “buonisti”solo ora in campagna elettorale e fanno finta di sorridere a tutti con occhiolini e solite promesse dopo 4 anni che non guardavano in faccia nessuno (solo ora, alla fine del mandato, si ricordano?) come sempre la loro amministrazione chiude col botto l’anno amministrativo per i propri cinici interessi.

Avverto tutti, quindi, che il 10 gennaio 2023, si svendono come in un “fallimento” in un clima ancora festoso (“aum aum”) e dove nessuno, tranne i loro soliti amici e parenti, potranno preparare per bene la partecipazione all’asta del 10 gennaio (soldi e carte necessari), gli immobili comunali per coprire i loro debiti fuori bilancio e magari per far approfittare di qualche acquisto conveniente i “più attenti”. Le precedenti amministrazioni hanno comprato molti immobili e non hanno mai venduto i gioielli di famiglia. Questa amministrazione ha deciso di svendere il patrimonio comunale in un clima ancora di distrazioni festive natalizie. Occhi aperti a tutti quelli che vorranno partecipare all’asta pubblica il prossimo 10 gennaio , cioè i primi giorni di lavoro dopo le feste natalizie e attenzione agli “amministratori speculatori“!».

Lo scrive in una nota il consigliere comunale Francesco Spina.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Nomina nuovi assessori, Spina: La Svolta della vergogna di Silvestris e Angarano

«Duemila e cinquecento euro   al mese per l’assessorato ai diritti e al benessere degli animali; umiliate professionalità, persone e istituzioni, offesa la dignità degli assessori defenestrati senza preavviso e senza motivo e dell’istituzione comunale biscegliese. Questa sera sono stati defenestrati con atto monocratico di revoca di Angarano gli assessori avvocati domenico Storelli e Maria Lorusso, […]

Scuola, Boccia: parole Valditara gravissime, no regionalizzazione della scuola e alzare tutti gli stipendi

“Sono gravissime le dichiarazioni del Ministro Valditara che, anziché affrontare problemi reali come la dispersione scolastica e il potenziamento della scuola, propone stipendi differenziati per i docenti, salvo poi, anche stavolta, rimangiarsi tutto dopo che la polemica è scoppiata. Le sue parole non mi stupiscono perché si legano naturalmente al tentativo di sempre del Presidente […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: