Centri per l’impiego Bat: le aziende ricercano 619 persone da assumere

 Il 2023 dei Centri per l’impiego della Bat si apre con dati positivi sull’occupazione.

Nell’ultima edizione del report si evidenziano 619 posizioni di lavoro ricercate dalle aziende del territorio, per un totale di 170 annunci aperti nella Bat.

Ssottolinea una buona coerenza tra le candidature pervenute dagli utenti e quelle trasmesse alle imprese: per ogni posizione aperta sono infatti inviati in media 4,5 curricula.

Il processo di incrocio tra domanda e offerta di lavoro, svolto dagli operatori dei Centri per l’impiego, si arricchisce di nuove opportunità dedicate ai ragazzi e a tutti coloro che vogliono sperimentare la mobilità lavorativa in ambito europeo.

Per i ragazzi dai 18 ai 28 anni, si segnalano 110 progetti di Servizio Civile Universale sviluppati da enti pubblici e del terzo settore della Bat, con 358 posti disponibili.

Per agevolare la conoscenza dei progetti, è stato sviluppato un inserto speciale, dedicato al Servizio Civile, allegato al report dettagliato delle offerte.

E’ possibile candidarsi al Servizio Civile Universale sul sito https://www.politichegiovanili.gov.it/servizio-civile/bandi-e-avvisi-di-servizio-civile/bandi-di-selezione-volontari/scegli-il-tuo-progetto, scegliendo un solo progetto, entro il 10 febbraio 2023.

Per la mobilità transnazionale, si evidenziano sul report le offerte proposte dal canale Eures, la rete europea dei servizi per l’impiego coordinata dalla Commissione europea.

Le offerte di lavoro proposte garantiscono la possibilità di candidarsi su numerosi ambiti professionali, favorendo l’opportunità per gli utenti di ricerca di posizioni lavorative adatte alle proprie esigenze personali e al percorso formativo e professionale.

Nell’infografica allegata sono riepilogati in sintesi gli annunci proposti dai Centri per l’impiego, suddivisi per categorie.

  • Al vertice stabile “Commercio e artigianato” con 198 figure professionali.

  • In aumento “Turismo e ristorazione”, con 186 persone ricercate e “Tessile, abbigliamento e calzaturiero” (58).

  • In lieve aumento “Sanità, servizi alla persona e pulizia” (12).

  • In leggero calo “Costruzioni, impianti e immobiliare” (67), “Industria, trasporti e metalmeccanico” (57), Amministrativo, ICT e servizi digitali” (38“Agricoltura e agroalimentare” (3).

    Nel report sono riportati i requisiti specifici degli annunci con il titolo, la descrizione di ogni offerta, l’indicazione del settore professionale e del CPI di riferimento.

Per candidarsi alle offerte, bisogna consultare il portale lavoroperte.regione.puglia.it o l’app “Lavoro per te Puglia”.

Per promuovere le notizie sulle offerte provinciali presenti su Lavoro per te, i centri per l’impiego della Bat hanno creato il canale Telegram “Offerte lavoro BAT – LavoroXTE”, a cui è possibile iscriversi al seguente link https://t.me/offertelavoropertebat, in cui sono costantemente riportati i nuovi annunci pubblicati sul portale.

Per informazioni sull’invio dei curriculum e sulle offerte attive e per la pubblicazione di annunci, cittadini e aziende possono rivolgersi ai Centri per l’Impiego dell’Ambito Bat, aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30, il martedì dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su prenotazione) presso le sedi dislocate in tutti i comuni (per contatti: www.arpal.regione.puglia.it).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dalle estorsioni al caporalato, anche la Bat nella geografia criminale disegnata dall’Antimafia pugliese

Sacra Corona Unita, compagini baresi e mafie foggiane. Questo il quadro attuale della “geografia criminale pugliese” articolata in “tre macro-configurazioni criminali” e analizzata nella relazione sulla ‘Diffusione delle varie forme di criminalità organizzata nella Regione Puglia’, approvata dalla Commissione parlamentare Antimafia sul finire della scorsa legislatura e ora resa pubblica. La Sacra Corona Unita è […]

Shoah, Silvestris organizza un momento di commemorazione: “Per non dimenticare”

Stasera giovedì 26 gennaio alle ore 19 in via della Giudecca (alle spalle della Chiesa di San Domenico,nel centro storico) terremo un momento di commemorazione e riflessione sull’olocausto, nella vigilia del giorno della memoria. «Ricorderemo l’orrore della Shoah, la presenza ebraica a Bisceglie e le vicende accadute nella nostra città a seguito delle leggi razziali. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: