PROFUMI…D’ESTATE (Satira di Nicola Ambrosino)

Sarebbe banale parlar di ciclamini,
e di cento profumi, di mille giardini;
di umide scogliere e odori di mare,
di aride terre, che si fanno annusare.
Mentre i profumi, che annusi e gli odori…
sono d’ascelle, condite agli afrori…
che senti sovente in metropolitana,
su un tram affollato, nella settimana.
Cosa poi dire d’un alito aduso…
a digerire pastrocchi in abuso…
e ritrovarlo, seduto, vicino,
dentro d’un treno, senza finestrino!
Profumi che esalano da cassonetti,
pieni, a trabocco, di putridi oggetti;
di carni avariate, di pesci esalanti…
pestifere puzze, ben poco esaltanti.
Da scarpe dismesse, calzini bucati
con piedi e talloni, chissà, se lavati;
ricordi d’igiene, già privi di logica,
ispirati a una guerra…battereologica!
Questi gli “odori” di questa stagione,
senza miti criteri e senza ragione;
scrive il Poeta sui…”Profumi d’Estate…
turatevi il naso; cos’altro cercate?”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

“Giorno della Memoria”, ha raggiunto il suo scopo?

Il 27 gennaio è il “giorno della memoria”, una ‘data di monito da non dimenticare’ come sentenziato dall’Onu, nel 2005, nell’invitare le Nazioni a ricordare l’orrore dello sterminio degli ebrei e degli oppositori al nazismo e alle leggi razziali. Fu il 27 gennaio 1045 che furono abbattuti i cancelli di Auschwitz portando all’attenzione del mondo […]

Giornata del dialetto, l’Associazione “Borgo Antico” promuove poesia in filodiffusione

Il prossimo 17 gennaio ricorrerà la nona edizione della “Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali”, istituita dall’Unione Nazionale delle Pro Loco per sensibilizzare alla tutela dell’immenso patrimonio linguistico e culturale rappresentato dal dialetto. La dodicesima edizione si svolgerà ovviamente in maniera diversa, dal momento che la pandemia ancora in atto non permetterà l’organizzazione delle manifestazioni […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: