Inchiesta Casa Divina Provvidenza: Azzollini rinviato a giudizio senza l’accusa più grave di associazione a delinquere

foto Ansa

Che il senatore Azzollini finisse con l’essere giudicato in Tribunale era già previsto. Ma il processo per il crac della Casa Divina Provvidenza di Bisceglie, per lui è in discesa: non dovrà difendersi dall’accusa più grave di associazione a delinquere, reato per il quale la legge italiana prevede condanna quasi decennale.

Insieme con il Senatore molfettese, a processo sono state chiamate altre 17 persone. Lo ha deciso la Procura di Trani che si è occupata delle indagini preliminari.  L’udienza per decidere il rinvio a giudizio è fissata per il 31 gennaio 2018, davanti al Gup di Trani, Angela Schiralli.

Ad incidere sulla decadenza dell’accusa più grave per Azzollini la conseguenza del Tribunale del riesame di Bari che alcuni mesi fa ha dichiarato la non sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza  proprio per l’associazione per delinquere e per un episodio di bancarotta in relazione alla posizione del senatore , per il quale il Gip di Trani, Volpe, aveva chiesto l’autorizzazione all’arresto ai domiciliari nel giugno del 2015.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bisceglie d’Amare: un’estate senza la fontana in via della Libertà?

Marco Di Leo, a nome del movimento civico “Bisceglie d’Amare” riporta la PEC inoltrata al Sindaco Angelantonio Angarano, inerente l’annoso problema riguardante la fontana pubblica di Via della Libertà. Ringrazia chi gli ha segnalato il problema e si augura di suscitare l’interesse della collettività biscegliese.   «Preg.mo Sindaco, Le scrivo per segnalarLe un disservizio di […]

Spina: «Con sistematicità Angarano ignora le istanze delle associazioni biscegliesi»

«Presentato interrogazione consiliare per la tutela dei soci di Roma Intangibile e per la difesa di un principio di legge e di sana amministrazione qual è quello dell’obbligo di rispondere con un si o con un no alle istanze dei cittadini e delle associazioni. Nel caso specifico ho chiesto con interrogazione consiliare: “Che fine ha […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: