U Sinnéche “Mézze servizzie” (Il Sindaco “Mezzo servizio”) (di Nicola Ambrosino)

31 Agosto 2017 0 Di ladiretta1993

La satira dialettale ispirata da tragicomiche vicende pubbliche.

Stòve na vólte “Mézze servizzie”,

Sinnéche boune, ma che ne vizzie…

de inaugurò na vólte e pó arrète…

na scóle che, alla féne, nan ère comblète!

Saupe a na chiènghe appeggiòve na pète?

U vedeve parté che la Giunde o comblète,

a mètte na targhe, che dò arrecherdòve…

“Mèzze servizzie” che t’ammenestròve!

A ne candaune mettè na rotònde?

“Mèzze servizzie” arrevòve giò pronde

e che la bènne, u fresckiétte e u tamburre…

schepréve u servizzie…dò fatte de burre!

Alla prim’acque che Criste scettòve…

la stessa rotònde all’istènde scuagghiòve;

a ce addemannéve: “Ce à fatte stù pizze?”,

respennèvene tutte: “Mèzze servizzie!”.

“Mèzze servizzie” pe la bececlétte…

facià re piste aggarbòte e perfétte;

che ne celefréne re ‘ngelesciòve…

ma alla prim’acque, la piste allagòve!

Ère assà bròve “Mèzze servizzie”…

mó na lassòte e chiangéme stu tizzie;

mó “decaduto” và acchiènne u pizze

de fò u “Deputòte”… a Mèzze servizzie!”.

 

NICOLA AMBROSINO

 

GLOSSARIO DIALETTALE

Saupe a na chiènghe appeggiòve na pète? = Sopra una chianca appoggiava una pietra?

Che dò arrecherdòve = Che là ricordava

“Mèzze servizzie” che t’ammenestròve! = “Mezzo servizio” che ti amministrava

A ne candaune mettè na rotònde? = In un angolo costruiva una rotonda?

Schepréve u servizzie…dò fatte de burre! = Scoprivi il manufatto costruito male

Alla prim’acque che Criste scettòve = Alle prime piogge venute giù dal Cielo

La stessa rotònde all’istènde scuagghiòve = La rotonda si scioglieva come burro

A ce addemannéve = A chi domandavi

Respennèvene tutte = Rispondevano tutti

Facià re piste aggarbòte e perfétte = Realizzava buone piste ciclabili

Che ne celefréne re ‘ngelesciòve = Con un rinfresco le inaugurava

Ma alla prim’acque, la piste allagòve! = Alle prime piogge anche le piste si allagavano

Mó na lassòte e chiangéme stu tizzie = Adesso ci ha abbandonato e lo rimpiangiamo

Mó “decaduto” và acchiènne u pizze = Adesso, decaduto, è in cerca di una poltrona

De fò u “Deputòte”…”Mèzze servizzie!”. = Di diventare deputato a mezzo servizio.

Annunci