La provinciale Andria-Bisceglie chiusa al traffico per ammodernamento: minimo per due mesi

Una bella mazzata soprattutto per i pendolari che da Andria si spostano quotidianamente a Bisceglie; e viceversa. Dal 15 gennaio e per due mesi (ma, si sa, i tempi di consegna di lavori, soprattutto quando sono pubblici, non sono quasi mai rispettati), per motivi tecnici legati alle fasi di esecuzione  dei lavori di completamento, ammodernamento e manutenzione del piano viabile oltre alla sistemazione delle relative pertinenze comprese dal km. 1+137 al km. 3+650 della S.P. n. 33 ex 13 Andria Bisceglie, con Ordinanza Dirigenziale n. 01/2018 al fine di assicurare la sicurezza degli utenti automobilisti, delle maestranze e del cantiere, è stata disposta l’interdizione totale al traffico stradale del tratto stradale compreso tra il km. 2+170 (sezione 81 prog. Esec.) e il km. 2+220 (sezione 83 prog. esec.) in corrispondenza dell’opera d’arte sezione 82 e la conseguente chiusura al traffico stradale dell’intero tratto interessato dai lavori compresi tra il km. 1+137 e il km. 3+650 ad eccezione dei frontisti, dei mezzi dell’Amministrazione Provinciale, dei mezzi di soccorso e delle Forze dell’Ordine, dei mezzi e uomini coinvolti nell’esecuzione dei lavori di che trattasi, con l’obbligo della limitazione di velocità a 30 km/orari.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ci lascia a 43 anni Michele Lionetti, lutto nel mondo dello sport biscegliese

Il movimento del basket e lo sport biscegliese piangono la prematura scomparsa, a soli 43 anni, di Michele Lionetti. Una notizia che non avremmo mai voluto riportare. Lions Bisceglie, in tutte le sue componenti, esprime enorme cordoglio per la perdita di un uomo che ha espresso il suo amabile carattere e la sua travolgente personalità […]

Bisceglie. Minaccia con una pistola (giocattolo) un giovane per un debito: arrestato un 16enne

Un 16enne di nazionalità tunisina è stato arrestato dai carabinieri a Bisceglie   per tentata estorsione. Avrebbe – secondo quanto emerso – chiesto soldi per una dose di droga non pagata a un 18enne minacciandolo di morte con una pistola poi risultata giocattolo. È stata la vittima a denunciare di essere sotto scacco del ragazzo che […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: