Pro Natura: “Si ad infrastrutture ecologiche e incremento della biodiversità costiera”

L’ambiente, la sua integrità, la sua tutela e la sua rivalutazione rappresentano, ormai, tematiche di interesse globale, sulle quali sia realtà internazionali che realtà locali (regioni e comuni), si stanno impegnando attivamente.

Lunedì 29 Gennaio, nella Sala degli Specchi di Palazzo Tupputi a Bisceglie, il G.A.L. “Ponte Lama” ha presentato il “Piano di Azione Locale 2014-2020”. Tra le varie “Azioni”, di particolare rilevanza è “l’Intervento 4.1” che ha lo scopo di “riqualificare, tutelare e valorizzare le aree marino costiere” stanziando a favore dei comuni di Bisceglie, Trani e Molfetta un budget di 400.000.

La zona Pantano-Ripalta rappresenta indubbiamente un target ideale di questo “Intervento”, in quanto è un prezioso ecosistema murgiano costiero ad altissimo valore paesaggistico, ambientale e storico-archeologico, sul quale l’Associazione Pro Natura chiederà di investire questi fondi,  indispensabili per realizzare progetti che ambiscono ad un miglioramento generale di un sito di grande rilevanza, oggi abbandonato. Tali progetti dovranno essere destinati al ripristino dei luoghi ed anche ad un riutilizzo ecosostenibile degli stessi, affinchè possano divenire vere e proprie attrazioni per quel flusso turistico ecocompatibile, oggi in forte espansione, e possano essere pienamente fruibili da tutti i cittadini.

Recentemente siamo stati protagonisti dell’idea progettuale che consentirà la realizzazione della nuova ciclovia Bisceglie-Ruvo finanziata dalla Regione Puglia (Asse IV – Azione 4.4 “Interventi per l’aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e sub urbane” del P.O.R. PUGLIA FESR-FSE 2014-2020) che creerà il corridoio ecologico tra il Parco dell’Alta Murgia e le Grotte di Ripalta. In continuità con questa iniziativa, auspichiamo che il G.A.L. possa finanziare la realizzazione di infrastrutture ecologiche finalizzate all’incremento della biodiversità dell’ambiente costiero di Ripalta, percorsi per la mobilità ciclabile e aree pedonali in spazi aperti, con l’adozione di criteri di sostenibilità ambientale e risparmio energetico nella realizzazione delle opere tecniche.

In conclusione, la nostra proposta progettuale presenta elevate potenzialità di aderenza alla realtà locale e rappresenta indubbiamente un’occasione per concretizzare sul territorio la mission del G.A.L. Ponte Lama di “Promuovere e sviluppare il patrimonio e le risorse marino-costiero e rurale, migliorare il patrimonio ambientale e creare nuove opportunità occupazionali”.

 

Pro Natura BisceglieGruppo R.A.P.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Anche dal Sunia arriva l’allarme: aumento critico di gas e luce per le famiglie

Ormai è di dominio pubblico l’aumento delle bollette del gas e dell’energia elettrica per tutte le famiglie. I commercianti sono le prime vittime. Ma non solo. All’aumento dell’inflazione di pari passo aumenta l’indice ISTAT sui canoni di locazione per tutte le famiglie in locazione. Il Governo lancia l’allarme e si profila un commissario straordinario per […]

Interruzione temporanea Ztl centro storico, Confcommercio Bisceglie: «Grossa mano agli esercizi presenti in zona»

Da venerdì 7 ottobre e sino al 2 aprile del prossimo anno l’operatività della zona a traffico limitato del centro storico di Bisceglie cesserà. A richiederlo è stata la Confcommercio lo scorso 13 settembre con apposita richiesta protocollata a Palazzo di Città. L’interruzione temporanea durante la stagione invernale dell’operatività del varco di accesso alla Ztl da Largo Castello […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: